IL FRIGORIFERO DI DOLCE & GABBANA
UN’OPERA D’ARTE TUTTA SICILIANA

Dolce & Gabbana e Smeg collaborano nella creazione di 100 frigoriferi numerati dipinti nello stile e secondo le tradizioni degli iconici carretti siciliani.

Un progetto di design d’alta moda, in cui si incontrano e fondono i migliori saperi per dare vita a frigoriferi unici che arredano raccontando una storia tutta italiana. Dolce&Gabbana e Smeg collaborano nuovamente nella realizzazione di un’edizione speciale del frigorifero FAB28, rendendolo un’opera d’arte. Due aziende appartenenti ad ambiti creativi diversi, ma unite da forti valori e tradizioni che combinano le dimensioni del made in Italy: le origini, intese come appartenenza al territorio e come dimensione familiare, la memoria delle tradizioni e la capacità creativa di contaminare epoche, discipline e sensibilità.

Nasce così uno speciale frigorifero FAB28 Smeg con un inconfondibile tratto Dolce&Gabbana dato dalle immagini dipinte su ciascun esemplare dalle mani di artisti siciliani: limoni, trinacrie, la ruota del carretto, cavalieri medievali, scene di battaglie, tutti elementi caratteristici della poetica del teatro dei pupi e del carretto siciliano, motivi simbolo dell’estetica di Domenico Dolce e Stefano Gabbana. I temi sviluppati su ciascun prodotto sono poi abbelliti da classici motivi decorativi floreali.

Il risultato sono 100 frigoriferi esclusivi in cui l’innovazione, unita alla sapiente cura del dettaglio, dà vita a pezzi unici, in cui si fondono la qualità e tecnologia dei prodotti realizzati da Smeg e la creatività e maestria artigianale firmate Dolce&Gabbana. Pittori siciliani, profondi conoscitori di una complessa arte decorativa e dei “tesori del passato”, trasformano i frigoriferi in un’esclusiva interpretazione del folclore siciliano, risultato di passione, senso di appartenenza alla propria terra e profonda creatività.

In occasione del Salone del Mobile di Milano 2016, che si terrà dal 12 al 17 aprile, verranno presentati i primi esemplari della speciale collezione.

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato