IN AEROPORTO SENZA PENSIERI
NASCE IL SITO ‘RIMBORSAMI TU’

Voli in ritardo, overbooking, bagagli smarriti: tutto questo non sarà più un problema con "Rimborsami Tu", il portale inventato da tre palermitani

Quando si parte per una vacanza, la speranza è che vada tutto per il verso giusto. In aeroporto, però, può capitare di incappare in piccoli inconvenienti: un volo cancellato, la valigia smarrita, l’aereo in overbooking. In questi casi, non è sempre facile ottenere un rimborso: tra call center irraggiungibili, procedure farraginose, mancanza di informazioni e quant’altro, il passeggero rischia di ritrovarsi dentro un labirinto dal quale è impossibile uscire. Proprio per questo, tre giovani palermitani – Andrea Giordano, Leonardo Monteleone e Pierluca Armetta – hanno creato il primo portale giuridico siciliano che si occupa di rimborsi aerei: www.rimborsamitu.it. Solo in Sicilia, i rimborsi non richiesti ammontano a una cifra che oscilla tra gli 8 e i 9 milioni di euro.

Dal 2004, tra l’altro, esiste una normativa per la quale ogni passeggero ha due anni di tempo per chiedere un rimborso. RimborsamiTu si occupa di voli in ritardo di oltre tre ore, cancellazioni, negato imbarco (Overbooking), smarrimento, danneggiamento, ritardata consegna del bagaglio. Tre le fasce di rimborso previste dalla normativa: 250/400/600 euro. Le spese legali sono interamente a carico della compagnia per cui il passeggero non paga nulla per la pratica. “RimborsamiTu nasce come un portale di informazione giuridica – spiega Leonardo Monteleone – Noi non facciamo altro che studiare il caso e verificare con i passeggeri se il disagio subito rientra tra le ipotesi previste dalla normativa europea. Se i viaggiatori lo richiedono, li aiutiamo ad ottenere il rimborso”. Per info è possibile contattare il numero 333.5289457.

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato