UN GIORNO DEDICATO ALLE DONNE
TUTTI GLI EVENTI A PALERMO

Una giornata per festeggiare le donne, tra ingressi gratuiti ai musei, tour dell’amore, laboratori per bambini, feste di paese e pièce teatrali in città

La giornata internazionale della donna, comunemente detta festa della donna, cade come ogni anno l’8 marzo. Una giornata in cui si ricordano le conquiste sociali e politiche delle donne, un’occasione per combattere le discriminazioni e le violenze e per riflettere sugli enormi passi ancora da compiere. La ricorrenza, che nasce da un leggenda del 1908 che vide delle donne operaie morte nel rogo di una fabbrica di New York e che iniziò ad essere celebrata nel 1922 con una connotazione politica e di rivendicazione sociale, fu per la prima volta consolidata dopo la fine della seconda guerra mondiale nel 1946, quando tutta l’Italia ricordò la Festa della Donna scegliendo la mimosa, il fiore che nasce proprio nei primi giorni di marzo, come simbolo di questa festa. E sebbene per molti la donna non vada festeggiata solo quel giorno ma tutto l’anno, sebbene moltissimi non amino buttarsi nella mischia di feste tutte in rosa, molte sono in realtà le iniziative possibili per ricordare in qualche maniera la donna.

“Palermo è femmina” storie di sante e cortigiane per la festa della donna. Un tour dedicato alle donne che prende vita in corso Vittorio Emanuele 351. Una passeggiata culturale alla scoperta di molte storie di donne palermitane: Rosalia Novelli, Franca Florio, le nobildonne di Bianca Di Navarra o Eufrosina. Ma anche donne di strada cortigiane e prostitute, racconti di poetesse come Giuseppina Turrisi Colonna, monache come suor Gertrude, o le famose avvelenatrici. La passeggiata, che verrà fatta solo con un minimo di 10 partecipanti, comprende guida turistica e un bicchiere di vino durante il percorso che prevede corso Vittorio Emanuele, Quattro Canti, piazza Pretoria, piazza Bellini, via Divisi, via Roma, Kalsa e piazza Marina come tappe.

Le Cantine Florio per le donne a marzo. Due eventi imperdibili per il mese di marzo tutti al femminile che le Cantine Florio dedicano alla donna. Le sale storiche delle cantine di Marsala apriranno le porte alla mostra pittorica di Rosalia Foresta “Foresta di volti e visioni”, visibile fino al 31 marzo. A seguire un nuovo appuntamento con “Women’s Week”, fino all’11 marzo per una settimana di degustazioni dei vini di Duca Salaparuta e Florio, con Colomba Platino, Bianca di Valguarnera, Ala e Donna Franca in abbinamento ad eccellenze gourmet.

Tour dell’ammmore #2. Alternative Tours Palermo propone per la festa della donna il suo Tour dell’Ammmore #2. Per chi non conosce tutto dell’amore a Palermo, si racconterà di storie romantiche, di leggende di amori folli, di passioni proibite. Una passeggiata alla scoperta dell’amore e dei suoi mille volti. Amori che fanno ancora sognare, di donne bellissime e talvolta sfortunate, di storie senza lieto fine e altre indissolubili che solo la morte può dividere. La passeggiata prevista per l’8 marzo è aperta a tutti, donne e uomini. Il costo sarà di 12 euro e la prenotazione è obbligatoria. Il tour si svolgerà con un numero minimo di 15 partecipanti. Primo turno alle ore 20 davanti Porta Felice.

Cassandra, la voce inascoltata Corso Umberto I n. 3 – Ciminna (PA). L’evento, alla sua seconda edizione, è dedicato alla figura greco-romana di Cassandra, figura enigmatica e prototipo femminile dotato di un certo carisma che rifiuta una società prettamente maschilista nonostante sia anche vittima di soprusi e violenze. L’evento vuole essere una riflessione sui problemi della società contemporanea che gravano attorno all’universo femminile e durerà per tutto il mese di marzo. Tra le mostre “Donne & Kosmos” di Carla Moro, che vedrà fotografie di ritratti, espressività, gioia e preoccupazione delle donne, e “Prime donne” mostra di documenti inediti dell’archivio storico di Cimino su donne che hanno saputo emergere con le loro capacità fino ad ottenere posizioni di spicco.

Percorsi Femminili al Motorvillage. Il Motorvillage celebra la donna con un evento dedicato ai percorsi femminili. Il programma sarà presentato da Vincenzo Canzone e sarà pieno di arte moda e musica. Durante l’evento sarà possibile visionare una mostra fotografica, “Seconda Pelle”, con le opere di Andrea Massaro, Michele Scimè e Pietro Iacono, assistere ad un concerto live dei The Fancies, seguire un percorso fashion e make up a cura della blogger Maryam Amato e della profumeria Dabbene. Ospite della serata sarà Sergio Vespertino con Pier Paolo Petta alla fisarmonica.

Ingressi gratis a tutti i musei per tutte le donne. L’assessore ai beni culturali e dell’Identità Siciliana, Carlo Vermiglio ha disposto questa iniziativa come omaggio a tutte le donne siciliane. L’ingresso per le donne ai luoghi della cultura regionali sarà, dunque, gratuito. Una giornata di festa e di riflessione sul mondo femminile che i nostri musei raccontano e che secondo l’assessore va onorata e rispettata.

Una borsetta artigianale al Forum Palermo. Forum Palermo, in collaborazione con l’associazione culturale Archè di Villabate, organizza a Piazza Fashion una festa dedicata ai laboratori creativi per i bambini e le bambine. I piccoli, con gli animatori, realizzeranno una borsetta colma di caramelle da donare alle loro mamme, sorelle, nonne, amiche. I materiali per la realizzazione saranno carta, ciniglia, nastri, tulle panno, colla, pom pom, tempere e pennarelli.

“Non una di meno”, il corteo con appuntamento al Massimo. Un corteo che partirà dal Teatro Massimo e giungerà a Piazza Pretoria dove inizieranno concerti, letture, performance e video con proiezioni di “Le invisibili”. La manifestazione sarà dedicata alla lotta contro la violenza sulle donne e sul suo ruolo. La violenza che ci appare su varie forme di pubblicità, quando donne meritevoli vengono restituite ai media come angeli del focolaio.

Associazione Crisalide, spettacolo teatrale contro la violenza sulle donne. Con qualche giorno di ritardo, il 10 marzo, l’associazione Crisalide, in via Villa di Napoli, organizza una pièce teatrale per ricordare le donne vittime di violenza. Dalle 17 al circolo di lettura Tisane letterarie dell’associazione, verrà proiettato “I sogni non si imprigionano” di Francesca Randazzo. Il monologo racconta la storia di Maria Rosa Vitale che a Cinisi fu rapita e violentata ed ebbe la forza di rifiutarsi al matrimonio riparatore e di costruirsi la vita che sognava.

Doppio appuntamento a Terrasini dedicato alle donne. Per celebrare questa giornata, col patrocinio del Comune di Terrasini, due eventi correlati tra loro che hanno come filo conduttore la lotta contro la violenza in genere e la memoria. Un evento si svolgerà all’Aquarium, l’altro al Margaret Cafe con una mostra fotografica “Nzemmula- Ritratti per la libertà”. La mostra racconterà, attraverso immagini in bianco e nero e frasi in vernacolo siciliano, una realtà nella quale, oltre all’aspetto della violenza, c’è anche la voglia di riscatto, di libertà e di auto-emancipazione,  oltre alla ricerca di una nuova armonia tra i generi.

 

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato