LA COFFA SICILIANA DIVENTA BRAND
L’IDEA DI GISELLA MANDALÀ

Foto Instagram @gisellamandalabags
Guarda la gallery
5 foto
Foto Instagram @gisellamandalabags
LA COFFA SICILIANA DIVENTA BRAND
L’IDEA DI GISELLA MANDALÀ

Foto Instagram @gisellamandalabags

Foto Instagram @gisellamandalabags
LA COFFA SICILIANA DIVENTA BRAND
L’IDEA DI GISELLA MANDALÀ

Foto Instagram @gisellamandalabags

Foto Instagram @gisellamandalabags
LA COFFA SICILIANA DIVENTA BRAND
L’IDEA DI GISELLA MANDALÀ

Foto Instagram @gisellamandalabags

Foto Instagram @gisellamandalabags
LA COFFA SICILIANA DIVENTA BRAND
L’IDEA DI GISELLA MANDALÀ

Foto Instagram @gisellamandalabags

Foto Instagram @gisellamandalabags
LA COFFA SICILIANA DIVENTA BRAND
L’IDEA DI GISELLA MANDALÀ

Foto Instagram @gisellamandalabags

L’imprenditrice e antiquaria Gisella Mandalà ha deciso di creare un brand per realizzare coffe siciliane, portando la Sicilia nel mondo

La Sicilia è fonte di ispirazione privilegiata della moda internazionale. Così, persino i prodotti della tradizione sono diventati accessori fashion, proprio come la coffa. L’imprenditrice e antiquaria Gisella Mandalà ha deciso di creare un brand per realizzare coffe siciliane, portando la Sicilia nel mondo. Fino a ora ne ha realizzate un centinaio, tutte fatte a mano e decorate con pizzi, merletti, ceramiche e scene tipiche della tradizione siciliane. Le foto delle borse, pubblicate su Instagram, hanno presto fatto il giro del mondo, stuzzicando diverse case di moda, anche in Russia e negli States.

A darle l’idea è stato un rappresentante, che si trovava nel suo negozio e le ha spiegato che l’articolo più richiesto dai turisti sono proprio le coffe. Ha dunque deciso di personalizzare le borse grezze, ornandole nei modi più creativi. Gisella Mandalà punta molto sui materiali e ha anche realizzato un modello per il Pride (la parata è in programma a Palermo sabato 1 luglio). Adesso proverà a esportare le sue creazioni, quelle borse usate un tempo dai contadini per trasportare cibo e viveri, diventate oggi oggetto di culto per le fashion victim.

1 Commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato