SCOPERTA NELLA CAMERA DELLE MERAVIGLIE:
ECCO COSA NASCONDEVANO LE PARETI

Ad intuire che le scritte dorate e argentate sull’intonaco non fossero solo parole è stato il percussionista palermitano Giuseppe Mazzamuto.

La Camera delle Meraviglie di Palermo non smette di stupire. Nascosta tra i decori delle pareti blu della stanza che si trova nel centro storico della città c’è anche una melodia musicale, composta dalle note Sol, Sol, Re, Sol, Mi, Fa, Mi, Fa, Fa, Re, Mi, Sol. Ad intuire che le scritte dorate e argentate sull’intonaco non fossero solo parole è stato il percussionista palermitano Giuseppe Mazzamuto.

Il musicista ha sovrapposto alle scritte uno spartito trasparente, ha copiato i tondi delle lettere ed ha così svelato uno dei tanti misteri della Camera. La melodia si può leggere e suonare da destra verso sinistra e viceversa. Il 4 gennaio l’assessore Vittorio Sgarbi e il sindaco Leoluca Orlando hanno ascoltato la composizione.

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato