Lago Store apre a Palermo con un evento dedicato alle donne della Sicilia

Guarda la gallery
9 foto
Lago Store apre a Palermo con un evento dedicato alle donne della Sicilia

Giulia Amodeo

Lago Store apre a Palermo con un evento dedicato alle donne della Sicilia

Giovanna Marcenò

Lago Store apre a Palermo con un evento dedicato alle donne della Sicilia

Manuela Fecarotta

Lago Store apre a Palermo con un evento dedicato alle donne della Sicilia

Marchesa Marialda Berlingieri

Lago Store apre a Palermo con un evento dedicato alle donne della Sicilia
5

Donata Agnello

Lago Store apre a Palermo con un evento dedicato alle donne della Sicilia

Silvia Ajelli

Lago Store apre a Palermo con un evento dedicato alle donne della Sicilia
7 Natalia Ravidà

Lago Store apre a Palermo con un evento dedicato alle donne della Sicilia

Simona Trentacoste

Lago Store apre a Palermo con un evento dedicato alle donne della Sicilia

Patrizia Di Dio

Appuntamento giovedì 8 febbraio con l’evento dedicato all’apertura del nuovo negozio, che ha coinvolto in prima persona nove donne siciliane rilevanti nel loro territorio e nel loro ambito

La gentilezza delle donne siciliane sarà il tema dell’inaugurazione del nuovo Lago Store Palermo. Appuntamento giovedì 8 febbraio, alle ore 19, in via Sciuti 91, con un evento dedicato all’apertura del nuovo negozio, che ha coinvolto in prima persona nove donne siciliane rilevanti nel loro territorio e nel loro ambito .

Lago intende il design come strumento di trasformazione sociale per indagare temi rilevanti per il vivere contemporaneo. Così, la gentilezza, che è stata scelta per il Salone del Mobile di Milano 2017, è diventata tema dell’inaugurazione in programma a Palermo, che avrà un carattere tutto siciliano e una declinazione al femminile.

Saranno due donne, inoltre, a curare le selezioni musicali: saranno Miss Fabryna e Valentina Gurrieri. Per informazioni sull’inaugurazione, potete cliccare qui.

Il cocktail party dell’8 febbraio è dunque un’occasione per conoscere il modo in cui le donne siciliane interpretano la gentilezza. Le protagoniste scelte da Lago sono Giulia Amodeo (critico d’arte), Giovanna Marcenò (architetto), Manuela Fecarotta (designer di gioielli), la marchesa Marialda Berlingieri (psicologa e collezionista d’arte contemporanea), Donata Agnello (giornalista ed editore), Silvia Ajelli (attrice teatrale), Natalia Ravidà (imprenditrice), Simona Trentacoste (cantante Jazz) e Patrizia Di Dio (imprenditrice).

A proposito di Lago

Nell’affollato scenario del design domestico, Lago afferma la propria identità di marchio emergente, attraverso prodotti emozionanti e un’apertura alle contaminazioni tra arte e impresa, uniti alla ricerca per uno sviluppo sostenibile.

I nostri valori sono il buon vivere, lo stare insieme riappropriandosi della casa che ritorna ambiente domestico e non più solo luogo di transito, attraverso le contaminazioni apportate dalle persone che la vivono ogni giorno e la possono arricchire con un design di alta qualità ad un giusto prezzo.

Semplicità nelle forme, sottrazione come reazione al decoro fine a se stesso, alti livelli di personalizzazione attraverso il colore e la componibilità, qualità dei materiali e lavorazioni artigianali, prezzo accessibile. Sono questi elementi a rendere immediatamente riconoscibile un prodotto Lago.

Tangram, Statica, Net, 36e8, Fluttua, 30mm, gli armadi NOW e le nuove cucine sono diventati ormai vere e proprie icone della produzione , apprezzati dal mercato e dalla critica.

Nel 2006 l’azienda é diventata Spa, affiancando la conduzione familiare con un percorso di ristrutturazione dei processi produttivi e gestionali, indispensabile per affrontare e gestire il più che positivo trend di crescita e meglio affrontare le impegnative sfide dei mercati internazionali.

Il fatturato dell’azienda sfiora oggi i 30 MLN di euro, con circa 150 dipendenti, il 25% dei quali assunti nel 2008. Un’ importante piano distributivo sta guidando l’apertura di nuovi negozi in tutta Europa, stringendo partnership con i maggiori rivenditori.

Lago conduce continuamente progetti denominati “Lateral “, che vivono parallelamente allo sviluppo, alla produzione e al lancio di nuovi prodotti, cercando la partecipazione di Artisti emergenti ed università .

Tra questi vanno segnalati “Art Waiting Room “, la prima sala d’attesa di un’azienda trasformata in galleria d’arte, e “l’Appartamento-Lago temporary shop”, un progetto nato in occasione del Salone del Mobile 2009 che si colloca all’interno della riflessione iniziata da tempo da Lago su come ridefinire e reinventare gli spazi preposti alla vendita e al contatto azienda-consumatore-prodotto.

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato