Casa Preti presenta la nuova collezione 2018/2019

In costante bilico tra campi diversi, Casa Preti trae ispirazione dalla moda, dal design, dall’architettura e dalla scenografia, ma non solo

Dall’incontro tra Mattia Piazza e Stive Gallery è nata la casa di alta moda Casa Preti. Il suo obiettivo, che può essere inteso anche come uno slogan, è la ricerca di una bellezza che sia al di sopra delle parti. Muovendosi in costante bilico tra campi diversi, che sono tuttavia sempre pronti a contaminarsi a vicenda, Casa Preti trae ispirazione dalla moda, dal design, dall’architettura e dalla scenografia, come anche da atmosfere letterarie e filosofiche o da momenti della storia e del costume.

La stessa idea di barriera, di fatto, è superata attraverso la creazione di una linea di stampo androgino, caratterizzata da una grande cura sartoriale e architettonica. La ricerca delle proporzioni si alimenta di alcune soluzioni di sartoria prese in prestito dagli anni Quaranta, unite a una spiccata propensione verso il contemporaneo. Lo stile di Casa Preti vuole raggiungere i suoi obiettivi attraverso un laborioso e affascinante percorso su ogni singolo dettagli, per fare così emergere il senso della bellezza dal quale ha tratto ispirazione.

La nuova collezione di Casa Preti

La collezione 2018/2019 pone l’accento su tre temi. La scelta dei materiali si è basata sull’utilizzo di sete con richiami a stampe orientali dell’art nouveau siciliana e di cotoni che ricordano la freschezza estiva, non solo nella leggerezza, ma anche nelle nuance. Per quanto riguarda le linee di modellistica, è stato creato un incrocio tra la sartoria tradizionale italiana e l’Oriente, con l’utilizzo di corpetti che si svuotano della loro funzione per diventare decoro. In ogni collezione, inoltre, è presente il concetto dell’errore: immaginate, a tal proposito, una stanza con mattoni tutti grigi e uno solo di colore oro. Potrebbe sembrare un errore, ma forse è proprio un errore perfetto.

La collezione P/E e preview A/I 2018-19 di Casa Preti verrà presentata venerdì 2 marzo, presso piazza Croci dei Vespri.

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato