Palermo è magica: Salita Raffadali si trasforma in giardino

Salita Raffadali, nel quartiere Ballarò, ha cambiato volto con piante, fiori e tantissimo colore

Una strada diventa pedonale e si trasforma in giardino. Ma non un giardino come gli altri. Succede proprio a Palermo, nel cuore del centro storico: salita Raffadali, nel quartiere Ballarò, ha cambiato volto con piante, fiori e tantissimo colore. Tanti volontari hanno lavorato per ripulire l’area, dipingere l’asfalto, costruire fioriere e piantare fiori. Per il momento una delibera del Comune ha reso pedonale l’area per quattro settimane, ma i tempi potrebbero allungarsi.  Sono anche intervenuti, nei giorni scorsi, gli operatori della Rap per sistemare il marciapiedi e poi è partita la trasformazione vera e propria.

Salita Raffadali è un ponte fra Ballarò, il Cassaro Alto e il percorso Arabo-Normanno, proclamato Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco: da tempo l’assemblea di quartiere Sos Ballarò ragionava su un modo per dare nuovamente bellezza e decoro al quartiere e negli ultimi tempi sono state tante le iniziative. Per celebrare la Giornata Nazionale dei Beni Comuni, promossa da Italia Nostra Palermo, la strada è diventata un giardino, grazie alla collaborazione di tante realtà: come l’Università degli Studi di Palermo, Orto Capovolto, SOS Ballarò, Associazione Cassaro Alto, Associazione Mercato Storico Ballarò, AIAPP Sicilia, Landlabpa, Via Maqueda Città, e con il coinvolgimento degli assessorati al Verde, alla Mobilità e alla Cultura del Comune di Palermo.

Il tutto si inserisce negli appuntamenti di ‘Ballarò Espò’ e del cartellone cittadino di ‘Ballarò di Primavera 2018’. La riqualificazione del quartiere, comunque, non finisce qui. Sono già passate dal restyling piazzetta Mediterraneo, piazzetta Ecce Homo, vicolo Gallo e il mercato dell’usato di San Saverio. Adesso è stata la volta di salita Raffadali e del suo “Su&Giù”, un giardino pop up, in cui troverà posto un’opera di Make, street artist della Farm Cultural Park di Favara. Cos’altro riserverà il quartiere? Non resta che rimanere con gli occhi ben aperti a osservare quello che accadrà: le premesse sono ottime!

Foto: pagina Facebook Orto Capovolto

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato