Sicily Food Festival 2018, Cefalù celebra le eccellenze siciliane

Sicily Food Festival 2018

Dal 7 al 9 settembre Cefalù si trasformerà in un vero villaggio gastronomico

Si inaugura oggi a Cefalù il Sicily Food Festival 2018, un vero e proprio percorso tra profumi, odori, sapori e colori che si articolerà in diverse aree della città tra cui il lungomare “Giardina”, dove verrà allestito il palco principale, per i magnetici show cooking dell’associazione provinciale cuochi e pasticceri di Palermo e l’Hotel Riva del Sole, nella cui sala conferenze si svolgeranno le attività culturali.

Sicily Food Festival 2018: cultura, intrattenimento e valorizzazione del made in Sicily

Tanti gli eventi in programma per questo fine settimana dedicato al cibo: dal laboratorio sul turismo agroalimentare e sviluppo locale, al seminario “Grano. Amico o nemico”, ai focus tematici sulla birra, l’olio d’oliva, il formaggio, il cacao e i gelati artigianali.

Sono questi gli “ingredienti” che condiranno il ricchissimo menù di vere e proprie experience alimentari consapevoli.

Sicily Food Festival 2018Un fine settimana di cultura, ma anche intrattenimento, grazie al ricco cartellone di spettacoli serali organizzati dal direttore artistico Mario Barnaba: «Dal venerdì pomeriggio fino alla domenica sera, è prevista una no-stop di esibizioni teatrali, spettacoli di magia, fuoco e pittura acrobatica. L’atmosfera su tutto il litorale verrà resa ancora più magica per mezzo dei concerti unplugged delle band che sono state scelte per l’occasione».

Ed è poi grazie alla competente partecipazione di cuochi e dei pasticceri professionisti che sarà possibile effettuare delle degustazioni e imparare come si trasforma la materia prima in un piatto sano e di qualità.

«Il grande punto di forza di questa manifestazione – ha dichiarato Davide Merlino, presidente dell’associazione organizzatrice dell’evento, Kefood – sta nel concetto di impegno civile e di condivisione. Per andare avanti e valorizzare in modo efficace il nostro comparto produttivo, è necessario stringere nuove e significative alleanze che sono le uniche capaci di garantire uno sviluppo integrato, sostenibile e condiviso nello specifico per Cefalù, per le Madonie, per l’area metropolitana di Palermo e per la Sicilia».

 

Credits foto: Priscilla Du Preez on Unsplash

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato