Gambero Rosso ha scelto: ecco le due eccellenze della ristorazione siciliana

Ristorante Duomo

La Sicilia non può mancare e sono ben due i locali che hanno conquistato un posto nell'Olimpo, cioè tra i migliori. Si tratta dei ristoranti da Tre Forchette

Anche quest’anno gli esperti del Gambero Rosso hanno scelto il meglio in fatto di ristoranti e hanno presentato la Guida Ristoranti d’Italia 2019. La Sicilia non può mancare e sono ben due i locali che hanno conquistato un posto nell’Olimpo, cioè tra i migliori. Si tratta dei ristoranti da Tre Forchette.

In generale, al vertice della classifica del Gambero Rosso, con 96 punti, c’è l’abruzzese Niko Romito. A seguire, troviamo Massimo Alajmo de Le Calandre di Rubno (Padova), Massimo Bottura dell’Osteria Francescana di Modena e Heinz Beck de La Pergola dell’Hotel Rome Cavalieri.

Questi i locali che hanno ottenuto 94 punti:

  • Don Alfonso 1890 a Sant’Agata sui Due Golfi (Napoli)
  • Piazza Duomo ad Alba
  • Torre del Saracino a Vico Equense (Napoli)
  • Uliassi a Senigallia (Ancona)
  • Villa Crespi a Orta San Giulio (Novara)

Punteggio di 93 punti per Enoteca Pinchiorri a Firenze. 92 punti per Cracco a Milano, Laite a Sappada, Lorenzo a Forte dei Marmi, Madonnina del Pescatore a Senigallia, Dal Pescatore a Canneto sull’Oglio, Seta del Mandarin Oriental Milano, La Siriola a San Cassiano, St. Hubertus ancora a San Cassiano meta gourmet altoatesina, La Trota a Rivodutri (Rieti), da Vittorio a Brusaporto.

I migliori risotranti della Sicilia secondo il Gambero Rosso

I due primi ristoranti siciliani hanno ottenuto 91 punti: sono Il Duomo di Ciccio Sultano, a Ragusa, e La Madia di Pino Cuttaia, a Licata. Così, ben 38 Tre Forchette compongono la squadra dei migliori ristoranti d’Italia.

Ecco gli altri premi assegnati dagli esperti del Gambero Rosso:

premio «Novità dell’anno» Casa Rapisarda di Alessandro Rapisarda a Numana (Ancona)
«Ristoratore dell’anno» Nuccia De Angelis di D.one Ristorante Diffuso a Roseto degli Abruzzi (Teramo)
Miglior comunicazione digitale: Moreno Cedroni de La Madonnina del Pescatore a Senigallia (Amcona)
Miglior servizio di sala: Il Faro di Capo d’Orso di Maiori (Salerno)
Miglior servizio di sala in albergo: Georgès del Grand Hotel Parker’s a Napoli.

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato