Alla siciliana Martina Caruso il premio Michelin Donna 2019

“Martina Caruso riceve il premio per la grande volontà e capacità di progredire e di rappresentare la sua isola raggiante, attraverso una grande tecnica e il tocco femminile di una giovane donna”

La chef donna più rappresentativa della ristorazione nazionale è la siciliana Martina Caruso. A lei, giovane guida del Signum di Salina, è andato il riconoscimento Michelin Donna 2019.

“Quella di Martina è una cucina strutturata, ma allo stesso tempo fresca e delicata con proposte originali che esaltano i sapori e i profumi dei prodotti locali. Martina Caruso riceve il premio per la grande volontà e capacità di progredire e di rappresentare la sua isola raggiante, attraverso una grande tecnica e il tocco femminile di una giovane donna”, si legge nella motivazione del premio.

Martina Caruso – Foto Facebook

Martina Caruso è il volto del Signum, progetto di ristorazione familiare di Malfa, al quale ha dato un piglio moderno. Il legame del territorio è la cifra del suo stile. Con il premio entra a far parte dell’Atelier des Grandes Dames, circolo di 16 chef che ha il compito di fare rete e creare nuove collaborazioni legate al tema della femminilità in cucina. Questa va intesa non come differenza di genere, ma come stile di leadership e approccio all’attività.

Classe 1989, Martina ha preso il posto di Fabrizia Meroi del ristorante Laite di Sapida, in provincia di Udine.

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato