Cantine in Cucina: cena-degustazione con i vini Benanti

Nuovo appuntamento del format che prevede l’abbinamento tra le etichette di un’azienda vitivinicola del panorama siciliano e la cucina dell’Enosteria Sicula

Mercoledì 27 marzo da Enosteria Sicula nuovo appuntamento con Cantine in Cucina, il format, ormai consolidato e di successo, che prevede l’abbinamento tra le etichette di un’azienda vitivinicola del panorama siciliano e la cucina dell’enosteria gourmet, guidata dal resident chef, Ambasciatore del Gusto e membro di Euro-Toques, Gioacchino Sensale.

Dopo i sold out dei primi due appuntamenti, rispettivamente con Fondo Antico di Trapani e con Feudo Montoni di Cammarata, Enosteria si appresta a percorrere la terza tappa di viaggio tra caratteri e fragranze della gastronomia di Sensale, rigorosamente made in Sicily.

Sarà ospite dei titolari di Enosteria Sicula, Danilo Ciulla, Massimo Rallo e Piero Scelfo, la cantina Benanti, storica e secolare azienda agricola etnea a conduzione familiare, realtà di fama sia nazionale sia internazionale, rappresentata da uno dei suoi titolari, Antonio Benanti.

Leitmotiv della serata, come di quelle che l’hanno preceduta, è, infatti la presenza di produttori, enologi e brand ambassador che raccontano le proprie origini, storia e mission aziendale, coinvolgendo nelle disamine il pubblico dei commensali attraverso analisi, aneddoti ed eventi che riguardano la genesi delle etichette aziendali in degustazione.

Ad ogni piatto sarà abbinato un vino diverso. Questa volta essendovi due primi piatti vi saranno anche due vini differenti da abbinare. Le etichette sono selezionate da Marcello Malta, giornalista, degustatore ufficiale Ais Italia e consulente del ristorante, assieme a Livia Ricevuto, sommelier Ais e maître di sala.

Ai commensali, che saranno gli assoluti protagonisti, andrà, vino dopo vino, diritto di parola per lo scambio di opinioni con gli ospiti della cantina, sia sugli abbinamenti alle portate sia sulle note organolettiche dei vini.

Le quattro etichette abbinate alla cena-degustazione saranno declinazioni del Carricante e Nerello Mascalese, i due vitigni più rappresentativi dell’Etna divenuti protagonisti dei vini della famiglia Benanti, sin dai primi dell’ 800 quando Giuseppe Benanti, nonno dell’attuale proprietario Giuseppe, comincia a produrre vini a Viagrande, alle pendici dell’Etna.

Nel 1988 il nipote Giuseppe spinto dalla stessa passione del nonno crea una cantina che oggi rappresenta una solida realtà, vera e propria “locomotiva” del “miracolo etneo” a cui si è assistito negli ultimi decenni, divenendo un fiore all’occhiello dell’intero panorama vitivinicolo siciliano grazie alle doti peculiari di alta qualità e di perfetta aderenza di tutte le etichette al terroir etneo.

Ecco, di seguito, il menù della serata:

  • Amuse-bouche
    Sorpresa dello chef
  • Antipasto
    Spatola fritta con susina sciroppata di Monreale, cipolla rossa in agrodolce e mandorle di Noto salate
    In abbinamento: “Noblesse” Metodo Classico Brut
    (100% Carricante)
  • Primo piatto
    Tortelli in brodo di pesce con cannella e limone
    In abbinamento: “Pietra Marina” Doc Etna Bianco Superiore 2015 (100% Carricante)
  • Secondo primo piatto
    Gnocco di patate con seppia e salsiccia di suino nero dei Nebrodi
    In abbinamento: Etna Rosato Doc 2017
    (100% Nerello Mascalese)
  • Secondo piatto
    Agnello… profumo di griglia
    In abbinamento: “Rovittello” Doc Etna Rosso 2014
    (90% Nerello Mascalese, 10% Nerello Cappuccio)
  • Dessert
    Crema di ricotta con piccoli frutti rossi e cioccolato di Modica
Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato