Notte di Serpotta, 4 gioielli di Palermo aprono gratuitamente al pubblico

L'Oratorio di Santa Cita

Per La Notte di Serpotta saranno straordinariamente aperti l’oratorio di S. Mercurio, l’oratorio di S. Cita, l’oratorio di S. Lorenzo e l’oratorio del Rosario in S. Domenico

La sera del 10 marzo sarà possibile visitare gratuitamente quattro tesori di Palermo. In occasione del 363° anniversario delle nascita di Giacomo Serpotta, uno dei più grandi artisti siciliani, saranno aperti straordinariamente dalle 19 alle 23 i quattro oratori che ne raccontano meglio l’opera: l’oratorio di S.Mercurio, l’oratorio di S.Cita, l’oratorio di S.Lorenzo e l’oratorio del Rosario in S.Domenico.

Durante La Notte di Serpotta sarà possibile ammirare il restauro dell’imponente tela dell’altare di S.Cita realizzata da Carlo Maratta, portato a termine dal Prof.Mauro Sebastianelli, responsabile del Centro di restauro del Museo Diocesano.

Si potrà vedere di persona la reintegrazione dei marmi pavimentali di S.Lorenzo realizzati grazie alla sponsorizzazione ottenuta per la realizzazione del film di Roberto Andò “Una storia senza nome” girato in parte all’interno dell’oratorio.

Ancora, si ammirerà la collocazione dei tessuti damascati presso l’oratorio di S.Mercurio finanziati dai ricavi delle donazioni del 2 per 1000 ottenuti dall’associazione Amici dei Musei Siciliani e dall’iniziativa Sacrosanctum.

Molto interessante anche l’intervento di manutenzione straordinaria presso l’oratorio del Rosario in S.Domenico per l’eliminazione delle efflorescenze saline che avevano danneggiato una delle raffigurazioni di Serpotta, a causa dagli ultimi violenti rovesci.

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato