fbpx

I PARCHI PIÙ STRANI DEL MONDO
UN VIAGGIO AD ALTO DIVERTIMENTO

Wimdu ha selezionato i parchi più strani del mondo che valgono il prezzo del biglietto. Un viaggio per vivere esperienze ad alto tasso di divertimento e stravaganza

I parchi a tema non sono più attuali e al passo con i tempi di un mondo digitale? Sbagliato! Basta fare un restyling al contrario e reinventarsi in chiave spesso stravagante. Wimdu – la più grande piattaforma europea per la ricerca di appartamenti vacanze – ha selezionato cinque parchi tematici che ridefiniscono il concetto di “bizzarro”.

Parco Wunderlandkalkar a Dusseldorf. Chi l’ha detto che una centrale nucleare non può essere divertente? Praticamente tutto il mondo dopo Chernobyl, eccezion fatta per i tedeschi evidentemente, che hanno riconvertito una centrale nucleare – in verità mai entrata in funzione – in un parco divertimenti. Oltre alle tradizionali giostre sono presenti ristoranti e hotel. E per tutti coloro che pensano sia una buona idea organizzare una convention di lavoro all’ombra di una ciminiera nucleare, esistono anche spazi per eventi aziendali.

Soviet Bunker a Vilnius. Le alternative sono due: questo parco è dedicato agli appassionati di storia o ai sadomasochisti. Si tratta infatti di un ex bunker sovietico in cui è possibile rivivere sulla propria pelle alcune “esperienze” del socialismo reale come un interrogatorio del KGB, un pasto sovietico, indossare vestiti dell’epoca e vere maschere antigas. E per chi avesse dubbi sulla verosimiglianza della simulazione, basta sapere che alcuni degli “attori” hanno lavorato in passato nel bunker prima che venisse riconvertito.

Hacienda Napolés a Colombia. La serie televisiva Narcos ha reso Pablo Escobar uno dei personaggi più popolari del momento, ma forse non tutti sanno che in Colombia esiste un parco dedicato più o meno indirettamente a lui. Si tratta di una tenuta del narcotrafficante che il Governo colombiano è riuscito a strappare agli eredi dopo la sua morte, riconvertendola in attrazione turistica e zoo. Sopra l’arco d’ingresso, tanto per essere chiari, è posta una replica in miniatura del primo aereo utilizzato da Pablo Escobar per trasportare la cocaina negli Stati Uniti.

Dig This a Las Vegas. Las Vegas è già di per sé un enorme parco dei divertimenti, ma tra le varie attrazioni non ci sono solo gioco d’azzardo, ballerine e Celine Dion. Per tutti gli anziani stanchi di guardare i cantieri e desiderosi di mettere le mani in pasta in prima persona, ecco Dig This, un vero cantiere a cielo aperto in cui divertirsi con ruspe e scavatrici. Basta non farsi spaventare dalla terza età, inforcate il cappello e saltate in sella ad una ruspa per fare un lavoro “come si deve”.

Parco Tierra Santa a Buenos Aires. I parchi a tema biblici non sono certo una novità, anche se negli Stati Uniti sono riusciti a guadagnarsi una particolare popolarità. Anche se bisogna spostarsi in Argentina per una versione 2.0 in cui la tradizionale rappresentazione della resurrezione avviene “miracolosamente” ogni 30 minuti, si alternano luci laser e ristoranti dove gustare un kebab, celebre piatto della tradizione palestinese nel cuore del Sud America.

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato