fbpx

LA VIA DEI LIBRAI A PALERMO
IL NUOVO VOLTO DEL CASSARO

Caffè letterari en plein air, incontri con gli autori, letture ad alta voce, attività culturali rivolte alla promozione dei libri e della lettura. “La via dei Librai. La Giornata Mondiale Unesco del Libro e del Diritto d’Autore al Cassaro” è la manifestazione che si svolgerà sabato 23 aprile, dalle 9 alle 21, lungo il corso Vittorio Emanuele, nel tratto compreso tra Porta Nuova e piazza Vigliena, per l’occasione chiuso al traffico.

Una manifestazione che vuol essere una festa, un “elogio” del libro e la celebrazione del diritto d’autore in tutte le sue forme ed accezioni. Tutti gli operatori del territorio animeranno il Cassaro Alto, l’arcaica strada della Città, con eventi culturali, mostre, dibattiti, presentazioni e proposizioni di opere editoriali, caffè letterari, laboratori per bambini. Prestigiose istituzioni regionali, i più importanti istituti scolastici del centro storico, assieme ad associazioni, enti no-profit, consorzi, editori e librerie del Cassaro proporranno le produzioni letterarie in un “gioco” di letture, rappresentazioni “classiche”, laboratori, mostre e dibattiti anche all’interno degli aristocratici palazzi nobiliari.

Si tratta di un progetto di rete che è stato accolto dal Comune di Palermo nell’ambito dell’avviso “Arriva la Primavera”, promosso dall’Associazione Cassaro Alto, che aderisce a Confcommercio Palermo, in collaborazione con l’associazione Ars Nova, con il Progetto diocesano “Albegheria e Capo” e con l’ente non governativo World International Sicilian Heritage: 65 partners, tra enti pubblici, privati, religiosi, istituzioni scolastiche, associazioni, organizzazioni no-profit ed operatori economici. L’obiettivo è quello di valorizzare il turismo culturale, intendendolo non solo come una semplice visita dei siti architettonici e monumentali, ma anche quale conoscenza, valorizzazione e fruizione delle attività legate alle tradizioni della nostra città.

Sulla sede stradale i partecipanti presenteranno le loro attività, gli editori e i librai promuoveranno la conoscenza del libro, in particolare dei testi dedicati proprio alla città storica, gli esercenti della ristorazione per quel giorno trasformeranno i loro spazi e quelli concessi in “caffè letterari”, messi a disposizione per gli “incontri” con gli autori, le “letture ad alta voce” ed altro ancora. “Abbiamo bisogno non solo che i libri si comprino, ma che si leggano. Un libro è un bene culturale e non solo un regalo. La straordinaria rinascita del Cassaro alto – afferma il sindaco Leoluca Orlando – si conferma frutto e allo stesso tempo foriera del legame fra economia e cultura. Una strada che è nel cuore della città e che sta riscoprendo la propria vocazione, sostenuta dal riconoscimento Unesco e dal processo di pedonalizzazione, sempre più e sempre meglio accolto dai commercianti e dai residenti come strumento di vivibilità e sviluppo. E’ una iniziativa che vuole collegare il percorso arabo normanno alla Giornata Unisco del libro, due realtà che si uniscono”.

La “Giornata mondiale Unesco del libro” è dal 1996 un appuntamento fondamentale nel calendario delle manifestazioni culturali: da quell’anno la Conferenza Generale dell’Unesco ha indetto la “Giornata”. “Rilanciare il centro storico attraverso iniziative culturali di grande spessore come questa è fondamentale perché si tratta di dare un ricostituente all’economia di un’area fondamentale della città – spiega Patrizia Di Dio, presidente di Confcommercio Palermo -. Cultura ed economia sono il binomio vincente per la promozione e la valorizzazione di un territorio. Inoltre la cultura è un valore di civiltà ed è per noi di Confcommercio il “driver “ di sviluppo , una risorsa per una crescita economica sostenibile. E’ ulteriore motivo di orgoglio e soddisfazione il fatto che la manifestazione sia organizzata dall’associazione Cassaro Alto che aderisce a Confcommercio Palermo”, conclude Di Dio.

 

 

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato