fbpx

I GIOIELLI BULGARI DELLE STAR
HERITAGE COLLECTION IN MOSTRA DA FECAROTTA

Una mostra dedicata ai gioielli Bulgari che hanno fatto la storia. Alcuni pezzi della Heritage Collection saranno in mostra da Fecarotta Gioielli

Circa seicento pezzi unici fra gioielli, orologi e accessori creati nel corso dei decenni. A questo assortimento d’eccezione si affianca un patrimonio di oltre sessantamila documenti fra foto d’epoca e bozzetti che per la perizia e la cura con cui sono stati realizzati a mano sono a loro volta delle piccole opere d’arte: è l’Heritage Collection di Bulgari, di cui una parte è in mostra da Fecarotta Gioielli, in via Ruggero Settimo a Palermo, fino a martedì pomeriggio.

“Siamo orgogliosi di ospitare alcuni pezzi della collezione Bulgari Heritage e di far parte del circuito Bulgari – dice Guglielmo Fecarotta –. Siamo orgogliosi di poter mostrare questi tesori ai palermitani”. Gioielli appartenuti alle più celebri star della storia del cinema, da Liz Taylor ad Anna Maganani, e tornati nelle mani della maison italiana grazie ad un appassionato lavoro di ricerca ed archivio, con riacquisti da aste e collezioni private che dura da oltre vent’anni.

La storia narrata dalla Heritage Collection inizia con gli argenti forgiati dal fondatore Sotirio Bulgari alla fine dell’Ottocento per proseguire con i gioielli in diamanti degli anni ‘20 e ‘30 ispirati all’Art Déco. Gli esemplari degli anni ‘40 mostrano come la creatività del marchio riuscisse a esprimersi anche in un periodo in cui l’oro scarseggiava a causa dello sforzo bellico, mentre i gioielli degli anni ‘50 e ‘60 rivelano già quel mix unico di volumi armoniosi, sontuosità delle pietre e audaci accostamenti cromatici oggi così tipicamente “Bulgari”.

Non mancano naturalmente i primi esemplari di bracciali e orologi con il sinuoso motivo Serpenti, le celebri creazioni Monete come anche i magnifici sautoir “extra large” anni ‘70 o i caleidoscopici choker anni ’80. Una galassia di creazioni stellari e dal design ispirato che raccontano come Bulgari abbia consolidato la sua fama di artista gioielliere capace di esaltare l’innata bellezza di ogni pietra svelandone l’anima, dalla luce pura dei diamanti alle infinite sfumature delle pietre di colore.

E una menzione a parte merita la collezione dei gioielli appartenuti a Elizabeth Taylor, riacquistati dalla Maison nel 2011: tra questi oggetti spettacolari, l’anello di fidanzamento che fu dono di Richard Burton – uno splendido smeraldo colombiano da sette carati – o la spilla in smeraldi e diamanti poi resa trasformabile in pendente per accompagnarsi a una collana da favola, altro pegno d’amore di Burton.

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato