fbpx

SUA MAESTÀ LA CIPOLLA ROSSA
DA PARTANNA A SANLORENZO MERCATO

Una sfiziosa anteprima della Sagra della cipolla rossa di Partanna porta al Mercato un’ “invasione” di cipolle dalla Valle del Belice

Un’intera giornata dedicata alla regina della tavola italiana: la cipolla. E non una qualunque, ma quella rossa di Partanna in provincia di Trapani, fiore all’occhiello della Valle del Belice, ricca di tesori enogastronomici. Per celebrarla, domenica 17 luglio Sanlorenzo Mercato sarà letteralmente invaso di cipolla rossa in un tripudio di degustazioni, ricette speciali e abbinamenti originali da tutte le botteghe e showcooking dal vivo con chef specializzati e produttori del territorio.

In giro per il Mercato saranno allestite apposite postazioni per assaggiare gratuitamente insalate di cipolla rossa e olive Nocellara del Belice, bruschette con cipolla rossa e pomodori, degustazioni guidate di conserve, oli e vini da agricoltura biologica e filiera corta. A guidare le degustazioni saranno gli stessi produttori dell’associazione Belice Valle, che si prepara alla IV edizione diTipicuèArte – Sagra della Cipolla rossa di Partanna del 23 e 24 luglio 2016, direttamente tra le strade del comune trapanese.

Il culmine delle celebrazioni sarà alle 18.30, quando lo chef Domenico Molinini, con i produttori di Belice Valle, daranno vita nello spazio eventi del Mercato a uno show di cucina interamente dedicato alla cipolla rossa. Protagonista dello showcooking unrisotto al Perricone in crema di cipolla rossa di Partanna e olive Nocellara del Belice: praticamente la summa dei più prelibati prodotti della zona.

Per tutta la giornata di domenica, inoltre, spazio alla cipolla rossa anche nei banchi delle botteghe del Mercato, che le renderanno omaggio ognuno con una pietanza speciale. Così, il Forno offrirà in assortimento uno speciale sfincione bianco con olive, sarde, cipolla e caciocavallo; la Salumeria il panino con porchetta siciliana, scamorza e cipolla caramellata; la “Carnezzeria” la salsiccia di Monreale panata con cipolla in agrodolce; la Pescheria lo sgombro arrosto con la “cipollata”;  la Friggitoria i suoi amati anelli di cipolla fritti; l’Ortofrutta la zuppa di cipolle fresche.

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato