fbpx

IL MUSEO DELLA VESPA È TORNATO
VITTINAVESPA RIACCENDE I MOTORI

Il Collegio San Rocco di Palermo ospiterà il primo e unico Museo della Vespa di tutto il Sud Italia

Ci sono voluti cinque anni, ma adesso il primo e unico Museo della Vespa di tutto il Sud Italia sarà aperto al pubblico. Il Comune ha dato in custodia i locali dell’ex collegio San Rocco, presso la facoltà di Scienze Politiche di Palermo, all’associazione Mokarta: il piano terra e l’ammezzato dell’immobile rivedranno la luce, dopo anni di abbandono e incuria, per ospitare il Museo Vittinavespa. Una grande vittoria per Filippo Sagona, vespista palermitano e ideatore del museo, ma anche per tutti gli amanti della Vespa, vera e propria icona del Made in Italy in tutto il mondo. Il Museo permetterà anche a tutti i collezionisti che lo vorranno di mettere in mostra i propri pezzi e di unirli alle collezioni già esistenti.

In realtà, qualcuno ha già potuto vedere i pezzi in esposizione: il museo ha avuto, per qualche tempo, sede presso gli ex magazzini di Palazzo De Gregorio – in attesa che arrivassero i locali dal Comune o dalla Regione. L’affitto, allora, veniva pagato da Sagona, ma ad un certo punto le spese sono diventate insostenibili, così ha dovuto chiudere i battenti. Ma Filippo Sagona non ha perso la speranza, così insieme a Rosario Sagona (presidente di Mokarta), e alcuni collaboratori ha messo insieme una serie di manifestazioni e iniziative. I volontari dell’associazione hanno già cominciato a ripulire i locali in vista dell’inaugurazione, poi passeranno al prospetto: l’appuntamento con l’inaugurazione si avvicina sempre di più.

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato