A PALERMO LA NOTTE DI ZUCCHERO
FESTA DI MORTI, PUPI E GRATTUGIE

Nata da un'idea dell'attrice palermitana Giusi Cataldo, quest'anno si svolgerà al teatro Politeama, il 1° novembre, a partire dalle 10

Dopo due fortunate edizioni, ritorna l’appuntamento con la Notte di zucchero – festa di morti, pupi e grattugie, evento che mira a restituire alla città una delle ricorrenze più tradizionali e sentite. Nata da un’idea dell’attrice palermitana Giusi Cataldo, quest’anno si svolgerà al teatro Politeama, il 1° novembre, a partire dalle 10. La commemorazione dei defunti, che cade nel giorno del 2 novembre, rappresenta per i siciliani e, in particolare per i palermitani, un momento molto importante, al punto da essere definita “festa”. La sera del primo giorno di novembre è uso nascondere la grattugia, poiché si pensava che i morti sarebbero andati a grattare i piedi dei bimbi che non si erano comportati bene. I defunti portano ai bambini dolcetti e giocattoli, mantenendo vivo il legame affettivo.

«L’iniziativa ha il preciso intento di contribuire a tenere viva la Festa dei Morti nella nostra città – spiega Giusi Cataldo, direttore artistico di Notte di Zucchero – attraverso il coinvolgimento dei più piccoli così come del pubblico più adulto, in attività trasversali in grado di proporre un versante più giocoso e uno più culturale, così com’è la Festa». Il programma prevede laboratori ed attività per bambini e ragazzi, la mattina ed il pomeriggio, e spettacoli teatrali, musica e danza la sera. Per maggiori informazioni visitate la pagina ufficiale Facebook dell’evento.

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato