fbpx

RIAPRE IL MUSEO GUTTUSO
BAGHERIA RITROVA VILLA CATTOLICA

Dopo un anno e mezzo di chiusura al pubblico per lavori di restauro, realizzati grazie a un progetto co-finanziato dall'Unione Europea, ha riaperto i battenti una delle ville più celebri di Bagheria

Lunedì 26 dicembre, nel giorno del 105esimo anniversario della nascita di Renato Guttuso, ha riaperto i battenti Villa Cattolica, a Bagheria, sede del museo dedicato al celebre pittore siciliano. Dopo un anno e mezzo di chiusura al pubblico per lavori di restauro, realizzati grazie a un progetto co-finanziato dall’Unione Europea, una cerimonia in grande stile ha intrattenuto cittadini e turisti. Un caleidoscopio di luci ha proiettato sul prospetto alcune delle opere più importanti dell’artista, durante una manifestazione curata in ogni dettaglio.

All’evento, tenutosi lunedì 26 dicembre, erano presenti tanti volti noti: Giuseppe Tornatore, bagherese doc, Pif, Francesco Scianna, il sindaco Patrizio Cinque e anche il primo cittadino di Palermo, Leoluca Orlando. Nei prossimi giorni riprenderanno le visite tra le sale, alla presenza di guide specializzate. Il Museo Guttuso è nato nel 1973, grazie alla donazione di alcune opere da parte del maestro, e negli anni la collezione si è arricchita grazie ad alcune donazioni di Fabio Carapezza Guttuso. Una novità del nuovo allestimento è costituita dalle sezioni dedicate alla fotografia e al cinema. Il museo si può visitare tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle ore 9 alle ore 17. Il biglietto d’ingresso ha un costo di 5 euro.

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato