LA CAMERA BLU E ALTRE MERAVIGLIE ARABE
TOUR ALLA SCOPERTA DI PALERMO

camera delle meraviglie

Palermo Cultour propone, domenica 5 febbraio, l'interessante appuntamento "La camera blu e altre meraviglie arabe", per conoscere meglio alcuni affascinanti tesori

Perché trascorrere la domenica sul divano, a guardare la tv, quando si può uscire alla scoperta della città? Palermo Cultour propone, il 5 febbraio, l’interessante appuntamento “La camera blu e altre meraviglie arabe”, per conoscere meglio alcuni affascinanti tesori. Si parte alle ore 9.30, davanti villa Bonanno e il costo è di 13 euro tutto incluso (: guida autorizzata, accompagnatore, affitto whisper, ingresso alla camera blu). I ragazzi dai 7 ai 14 anni pagano 10 euro.

Ecco in dettaglio cosa si visiterà nel corso dell’evento:

  • LA CAMERA BLU: la stanza è interamente affrescata con motivi arabeggianti di colore argento sullo sfondo di un blu brillante. Dagli studi fatti, sembra risalire al diciannovesimo secolo e potrebbe essere stata una camera segreta, in cui avrebbero avuto luogo riti magico-esoterici e di carattere massonico. Si è tuttavia parlato anche di “stanza della preghiera”, dato il suo orientamento verso la Mecca o di “stanza di relax“. Una stanza misteriosa denominata “delle meraviglie” visitata da un pubblico attento ed appassionato.
  • SAN GIOVANI DEGLI EREMITI: straordinario esempio dell’arte siculo-normanna, è considerato uno dei monumenti-simbolo della città, con le sue cupolette di colore rosso. Un ruolo determinante è rivestito dalla luce che penetra all’interno della chiesa che, per la sua particolare conformazione, riesce a calibrare effetti di luce e ombre senza ricorrere ad espedienti scultorei o pittorici, o decorazioni musive, affidandosi soprattutto ad un uso sapiente delle aperture ogivali, che originariamente erano coperte da transenne preziosamente traforate in gesso, che un tempo schermavano le finestre. Il complesso di S. Giovanni degli Eremiti fa parte dei nove monumenti inseriti nel percorso arabo-normanno palermitano diventato patrimonio mondiale dell’Unesco.

(Prenotazioni: 380.6523494 o palermocultour@gmail.com)

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato