TRIONFO PALERMITANO AI DAVID 2017
IL PREMIO GIOVANI VA A PIF

PIF

È il regista palermitano Pif a portare a casa il David Giovani, con il suo "In guerra per amore"

Successo per il palermitano Pif (al secolo Pierfrancesco Diliberto) ai David di Donatello 2017: a lui, infatti, è andato il David Giovani, per il suo “In guerra per amore”. Il film racconta l’amore tra due giovani (interpretati proprio da Pif e Miriam Leone) ed è ambientato in Sicilia, durante la Seconda Guerra Mondiale. La pellicola rispetta in pieno lo stile del regista palermitano: una comicità delicata ed elegante, proprio come in “La mafia uccide solo d’estate”. Il riconoscimento, giunto al ventesimo anniversario, “rimane” così in Sicilia, perché l’anno scorso era andato a “La corrispondenza” di Giuseppe Tornatore. Un premio importante, che dà voce ai giovani che frequentano scuole superiori e università.

«Lo dedico a tutta la troupe, è tutto molto bello. Grazie anche a Maurizio Bologna e Sergio Vespertino che sono con me in sala», ha detto il palermitano dopo la premiazione. Protagonista dei David di Donatello è stato “La pazza gioia” di Paolo Virzì, che ha conquistato ben cinque statuette: miglior film, miglior regista, miglior attrice protagonista (Valeria Bruni Tedeschi), miglior sceneggiatura (Tonino Zera) e miglior acconciatore (Daniela Tartari).

GUARDA IL VIDEO

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato