fbpx

AI WEIWEI A PALERMO
GLI SPAZI DI ZAC OSPITANO ‘ODISSEY’

Gli spazi all'interno dei Cantieri Culturali alla Zisa ospitano Odissey, un lavoro incentrato su rifugiati e campi profughi del mondo

La grande arte internazionale fa tappa negli spazi di Zac, all’interno dei Cantieri Culturali alla Zisa. Il 23 aprile si inaugura Odissey, installazione realizzata da Ai Weiwei, artista cinese tra i più famosi e discussi in tutto il mondo, celebre per le sue battaglie per i diritti umani.

Odissey è un lavoro incentrato su rifugiati e campi profughi del mondo, nato da un’attenta analisi che parte dallo studio dei primi spostamenti di massa, che risalgono al Vecchio Testamento, per arrivare fino all’attuale cornice storica, politica e sociale. Il progetto, inoltre, tocca l’artista in prima persona: il padre è stato denunciato come nemico del partito e del popolo e la sua famiglia è stata mandata in un campo di lavoro in una regione remota e lontana da casa.

La mostra ospitata da Zac è promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di Palermo e da Amnesty International Italia. dal 23 al 25 aprile si svolgerà nel capoluogo siciliano la XXXII Assemblea generale di Amnesty International Italia, il massimo momento deliberativo dell’Organizzazione per la tutela dei diritti umani, che ha scelto quest’anno la Sicilia

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato