fbpx

CAMPIONATI MONDIALI DI ORIENTEERING
BUSSOLA E CARTINA PER LO SPORT SCOLASTICO

A Palermo, dal 22 al 28 aprile, i campionati mondiali di Orienteering: una gara internazionale di orientamento dedicata a Peppino Impastato

A Palermo si svolgeranno i campionati mondiali studenteschi di Orienteering, dal 22 al 28 aprile. Una gara internazionale di orientamento, in cui il capoluogo siciliano ospiterà ottocento studenti-atleti divisi in 146 squadre, provenienti da 27 Paesi, con l’ausilio di 160 docenti, 100 volontari e 5 scuole locali.

Gli studenti, armati di cartina e bussola, dovranno avventurarsi in un percorso stabilito, caratterizzato da punti di controllo chiamati “lanterne”. Per ciascuna nazione è stato nominato un capo delegazione. Una gara che permette di stare all’aria aperta, a contatto con la natura, ma che consente anche collegamenti interdisciplinari con Italiano, Scienze, Geografia e Matematica.

L’Orienteering fa parte dei 34 sport scolastici riconosciuti dalla International School Sport Federation (ISF) e consta di 4 discipline: corsa, sci, mountain bike e trail-o (aperto ai paralimpici). Si gareggia individualmente o in squadra, ma vince chi completa il percorso nel minor tempo possibile grazie alla capacità di orientarsi più rapidamente e fare le scelte di percorso migliori.

Le gare, su proposta del sindaco, saranno dedicate a Peppino Impastato, con la collaborazione di Radio 100 Passi. Verranno coinvolti anche i comprensori di Corleone, Godrano e Monreale. A Palermo apertura il 23 e Orienteering nel centro storico di Palermo il 25 pomeriggio (Festa Liberazione).

L’Orienteering è uno sport molto adatto alle scuole che richiede l’impiego di facoltà sia fisiche che intellettive. Spinge le atlete e gli atleti a risolvere i problemi in poco tempo, adottando sempre le soluzioni più efficaci per raggiungere l’obiettivo di terminare la gara nel minor tempo possibile.

 

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato