PALERMO COMIC CONVENTION
OLTRE 30MILA AL FESTIVAL DEL FUMETTO

Sono stati tre giorni di giochi, colori, travestimenti, spettacoli, conferenze e illustrazioni dal vivo

Grande successo per la terza edizione del Palermo Comic Convention. Il Salone del Fumetto, dei Games e dei New Media si conferma con uno degli appuntamenti principali della cultura pop in Sicilia e nella Penisola e chiude la kermesse di tre giorni superando i 30mila visitatori unici e battendo il record della passata edizione, quando erano stati 25mila.

Sono stati tre giorni di giochi, colori, travestimenti, spettacoli, conferenze e illustrazioni dal vivo. Ragazzi, appassionati e molte famiglie con bambini hanno trascorso una o più giornate di divertimento tra le aree tematiche come quella dedicate agli editori, alle mostre, ai fumettisti e alla scuola del fumetto, quelle degli giochi e dei videogames, quella del cinema e l’area palco con gli spettacoli di cosplay, i musical e i concerti.

Tra i 15mila metri quadrati di aree espositive i visitatori hanno incontrato disegnatori di fama nazionale e internazionale, come Giancarlo Alessandrini, il padre di Martin Mystere, Daw e lo spagnolo Luis Quiles. E poi ancora giovani promesse del fumetto italiano e siciliano, editori, scrittori, ma anche i cosplayer dei più celebri cartoon del presente del passato, youtuber.

«Abbiamo superato ampiamente le 30 mila presenze, grazie all’ampliamento dei padiglioni con la nuova aree mostre con esposizioni di fumetti e illustrazioni, quella riservata ai maggiori editori italiani e le nuove aree tematiche, su tutte quella Youtube, che ha avuto un grande successo – dice il direttore culturale Antonio Scuzzarella – e si conferma la grande tradizione dei cosplay, un pacchetto che ha attirato un grande pubblico di ragazzi tra venerdì e sabato e poi anche le famiglie con bambini nella giornata di domenica»

Grande successo anche per l’area games, dove migliaia di ragazzi si sono lasciati trasportare tra videogames, giochi di ruolo e da tavolo, giochi virtuali, scacchi e subbuteo.  Tra i momenti da ricordare il ritorno a Palermo di Cristina D’Avena con il concerto di venerdì sera, al quale hanno partecipato migliaia di spettatori, che hanno ritrovato i grandi successi di una carriera lunga 35 anni. E poi Holly Marie Combs, attrice americana nota per la fiction “Streghe” che, oltre al red carpet, ha incontrato centinaia di fan, firmato autografi, cenato con una decina di loro e ha firmato la statua che lo scultore palermitano Giacomo Muraglia ha realizzato per lei.

Molto apprezzate anche le gare di Cosplay e i due grandi show: il Disney Tribute Show con attori e ballerini siciliani prodotto dall’organizzazione e Parimpampum Live Show della Parimpampum Live Project, spettacolo in lingua originale giapponese, che ha ripercorso, attraverso la musica e le immagini, un viaggio all’interno dei cartoni animati del Sol Levante e ha chiuso la manifestazione. “Adesso siamo già a lavoro per la prossima edizione per crescere e migliorare con nuovi ospiti e nuove aree tematiche”, conclude Antonio Scuzzarella.

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato