HEATH LEDGER: UN DOCUMENTARIO
A DIECI ANNI DALLA MORTE

Fulcro del film sono le riprese fatte dalla videocamera dello stesso Heath Ledger: un viaggio stravagante alla scoperta di un talento imprevedibile

Sono passati dieci anni dalla morte di Heath Ledger, scomparso a ventinove anni a causa di un mix letale di ansiolitici, antidolorifici e sonniferi. Molti si domandano dove sarebbe arrivato oggi quel talento irrequieto, amatissimo fuori e dentro il set. Una bravura rimasta immortale nei ruoli più iconici: dal cowboy de I Segreti di Brokeback Mountain fino al Joker de Il Cavaliere Oscuro, per il quale l’Academy lo ha premiato con un Oscar postumo.

Il Joker dal talento imprevedibile

Un personaggio, quello del Joker, ricordato da Christopher Nolan con un pizzico di orgoglio, per aver contribuito alla nascita di un ruolo che nell’immaginario collettivo è arrivato a sostituire un’altra icona, quella di Jack Nicholson. Imprevedibile, continuamente in fieri, quello che Heath Ledger ha portato sullo schermo è stata una continua sorpresa anche per il regista della pellicola.

“I am Heath Ledger”: il documentario

La sua scomparsa, che il 22 gennaio di dieci anni fa sconvolse tutto il mondo, torna in questi giorni nella memoria di chi ha condiviso con l’attore australiano un po’ del suo lavoro o della sua vita. A partire dalla ex compagna Michelle Williams, che con Heath ha avuto una bambina e che non smette di ricordarlo.

A celebrare lo spirito vivace, creativo e imprevedibile di Heath Ledger è arrivato anche un documentario, riproposto in questi giorni sul canale Sky Arte.

Lo sguardo di Heath sul mondo

I am Heath Ledger, questo il titolo, è più di una raccolta di testimonianze un po’ patinate da documentario tv: è, piuttosto, un modo per celebrare la vita di un attore, un artista e un’icona dei nostri tempi.

Fulcro del film, infatti, sono le riprese fatte dalla videocamera dello stesso Heath Ledger: un viaggio stravagante e instancabile alla scoperta di un’anima così creativa e ricca di energia da apparire lontana dalla logiche mainstream di Hollywood.

Ma d’altra parte è proprio a causa della sua unicità che Heath Ledger è diventato ciò che è oggi: un’indimenticabile icona del nostro cinema, amato ancora oggi con la stessa passione di dieci anni fa.

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato