0

Un palermitano alla notte degli Oscar: è Luca Guadagnino, regista di “Chiamami col tuo nome”, un film da quattro nomination.

Le categorie in cui il film di Guadagnino dovrà farsi valere sono miglior film, migliore canzone originale (la struggente  Mistery of love di Sufjan Stevens), migliore sceneggiatura non originale (adattata da James Ivory) e miglior attore, il ventiduenne Timothée Chalamet. Il film, presentato un anno fa al Sundance Film Festival, debutterà nelle sale italiane il 25 gennaio 2018.

 

Chiamami col tuo nome: i primi amori nella campagna italiana

 

Il film è tratto dall’omonimo romanzo di André Aciman, con l’adattamento per il grande schermo di James Ivory ed è ambientato nella campagna lombarda, dove è stato anche girato.

Racconta un’estate italiana dei primi anni Ottanta in cui il giovane Elio – interpretato magistralmente da  Timothée Chamalet – vive le sue prime esperienze sentimentali dopo aver conosciuto Oliver, un affascinante studente americano (Armie Hammer).

A completare il cast Michael Stuhlbarg, Amira Casar e Esther Garrel.

 

Il talento di Luca Guadagnino, da Palermo a Hollywood

 

Palermitano, classe 1971, Luca Guadagnino si è laureato alla Sapienza di Roma con una tesi sui film di Jonathan Demme.

I suoi esordi si legano alla forma del documentario, come il film d’esordio Algerie, del 1996. Guadagnino arriva al suo primo lungometraggio di pura fiction nel 2005, con Melissa P., tratto dal libro della catanese Melissa Panarello “100 colpi di spazzola prima di andare a dormire”.

Con Chiamami col tuo nome Guadagnino completa la cosiddetta trilogia del desiderio, di cui fanno parte anche le pellicole Io sono l’amore e A Bigger Splash, entrambi accomunati dalla presenza della sua musa, Tilda Swinton.

 

Il 4 marzo la notte degli Oscar

 

Hollywood accoglierà a braccia aperte l’Italia grazie alle 4 nomination ottenute dal film di Luca Guadagnino. Oltre a Chiamami col tuo nome, un’altra nomination made in Italy è stata ricevuta dalla friulana Alessandra Querzola nella categoria Production Design con il film Blade Runner 2049.

Leave a Reply