White Rabbit Red Rabbit torna al Teatro Biondo

L'attrice salirà sul palco senza aver mai letto prima il testo da interpretare

White Rabbit Red Rabbit (Coniglio bianco, coniglio rosso) di Nassim Soleimanpour torna martedì 30 gennaio nella Sala Strehler del Teatro Biondo di Palermo.
Spettacolo o esperimento sociale? La domanda nasce spontanea: la performance teatrale infatti consiste nell’interpretare un testo sigillato fino al momento di andare in scena.

Emma Dante accetta la sfida

Ad accettare la sfida, già accettata lo scorso dicembre da Davide Enia, è l’acclamata autrice e regista Emma Dante, artista che ha fatto del Teatro Biondo la sua base operativa: è qui, infatti, che dirige la “Scuola dei Mestieri dello spettacolo”.

La storia di questo spettacolo comincia nel 2011, anno del suo debutto all’Edimburgh Fringe Festival: da allora White Rabbit Red Rabbit è stato rappresentato in tutti i continenti e tradotto in 25 lingue.

Le “regole” di White Rabbit Red Rabbit

La performance, per avere luogo, ha bisogno che sia l’interprete, sia il pubblico rispettino alcune regole: l’attrice o l’attore che interpreterà il testo – un’unica volta, senza regia e senza prove – aprirà la busta sigillata che lo contiene soltanto quando salirà sul palcoscenico, solo in quel momento ne condividerà il contenuto con il pubblico.

L’interprete non dovrà mai aver visto lo spettacolo prima, per arrivare ignaro sul palcoscenico, munito solo di coraggio, leggerezza, ma anche ironia ed intelligenza.

Sul palco, poi, troviamo solamente un tavolo e un leggio: una scenografia essenziale che prevede solo loro come unici orpelli previsti dalla rappresentazione, in cui il “qui e ora” trova la sua massima espressione.

L’autore

Autore del testo teatrale White Rabbit Red Rabbit è l’iraniano Nassim Soleimanpour, che lo scrisse nel 2010, in un momento in cui non aveva possibilità di comunicare con l’esterno del suo Paese.  Si tratta di un testo metaforico, non politico, già interpretato in passato da attori come Sinead Cusack, Whoopi Goldberg, Ken Loach. Oggi l’autore vive a Berlino ed è autore di altri testi di grande successo, come Blind Hamlet e Blank.

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato