Come prendersi cura del contorno occhi, per uno sguardo riposato

Rimedi casalinghi, prodotti ad hoc e le immancabili maschere: ecco come prendersi cura della zona più delicata del viso

Il contorno occhi è una delle zone più delicate, quello che fa vedere subito se siamo stanchi, assonnati o se non mangiamo o beviamo abbastanza. Prendersene cura è importante per avere un aspetto rilassato e fresco, ma qual è il modo migliore?

Sgonfiare il contorno occhi: la parola d’ordine è freddo!

Il freddo è l’amico migliore di un contorno occhi gonfio o segnato: le mascherine in gel da conservare in freezer, per esempio, sono un ottimo strumento da utilizzare al mattino dopo una notte insonne o movimentata. Distendono immediatamente la zona e donano sollievo, riducendo il gonfiore.

Una soluzione per chi è sempre di corsa sono i roll-on per il contorno occhi, meglio se li conservate in frigorifero: la sfera metallica, ben fredda, massaggia la zona e stende il prodotto idratante, risvegliando la pelle e donandole un aspetto disteso.

Un trucco molto conosciuto che non passa mai di moda è quello dei cucchiaini conservati in frigo e applicati direttamente sulla zona: se la vostra pelle è molto sensibile e si arrossa facilmente, però, fate attenzione.

Pelle secca: idratazione profonda, con delicatezza

Le pelli secche devono curare con molta attenzione la zona del contorno occhi. Sì alle creme specifiche, meglio se ricche anche nella texture, ma attenzione a come le applicate: il segreto è quello di usare il dito anulare, picchiettando a poco a poco il prodotto sulla zona (meglio se sull’osso dello zigomo e non troppo vicino alle ciglia).

L’anulare infatti ci permette di dosare la forza e di non “tirare” la pelle, che è delicatissima e tende a formare facilmente piccole rughette.

In periodi in cui la pelle è particolarmente secca una buona maschera è la soluzione ideale: ne esistono sia in tessuto – da applicare per circa quindici minuti – sia in crema. Sceglietene una da tenere su per tutta la notte: l’effetto idratante sarà enfatizzato e al risveglio la pelle sarà distesa e morbida, pronta al trucco.

Un ultimo consiglio? Quello di usare struccanti delicati: sfregare a lungo con i dischetti di cotone non fa bene a questa zona. Meglio scegliere un prodotto oleoso, in grado di struccare qualsiasi tipo di makeup (compreso quello waterproof) in pochi secondi.

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato