Il segreto per un rossetto perfetto sta in punta di… matita labbra!

Un cosmetico ancora troppo snobbato è la matita labbra, alleato vincente per avere un rossetto impeccabile, duraturo e bello da vedere

Oggi parliamo di matite labbra: come si usano, e perché?

Quante volte, dopo aver messo il rossetto, ci capita che svanisca nel nulla? O peggio, che lasci solo un alone di colore sui bordi, lasciando il centro delle labbra “struccato”? O ancora, quante volte temiamo che il rossetto vada fuori dai bordi, sbavando per tutto il viso?

Prevenire questi disastri, però, è possibile: oltre a scegliere rossetti dalla texture “ferma” e non troppo scivolosa, l’ideale è creare una base solida, che possa resistere almeno un po’ di più e che trattenga il colore all’interno dei bordi. Sì, stiamo parlando di una semplice matita labbra.

Matita labbra: come usarla nel modo migliore?

In realtà non esiste una ricetta assoluta per utilizzare la matita labbra, ogni persona è una storia a sé, ma ci sono delle regole valide sempre che si possono sempre sperimentare.

Contorno labbra irregolare e rughette

Chi ha un contorno labbra non regolare o con qualche rughetta, può utilizzare la matita per ridisegnare il bordo: la matita, se è della giusta consistenza, impedirà al rossetto di insinuarsi nelle pieghette della pelle, rimanendo fermo al suo posto.

Help! Il rossetto non dura a lungo

Per un rossetto che invece tende a svanire durante il giorno, una buona soluzione è quella di creare una base con la matita, colorando tutte le labbra, in modo da avere uno strato sottile di colore che faccia da “salvagente” quando il rossetto vero e proprio comincerà a svanire.

Se il risultato non vi convince

Avete messo il rossetto ma c’è qualcosa nella forma delle labbra che non vi convince? Il consiglio della makeup artist Lisa Eldridge è quello di aggiustare il bordo delle labbra con la matita dopo aver applicato il rossetto. Un trucchetto molto utile per chi ha poca manualità e teme di fare un disastro disegnando “a mano libera” il contorno.

Che colore scegliere?

Gli anni Novanta sono definitivamente passati, nonostante il revival della moda: meglio evitare, quindi, di scegliere un colore più scuro del rossetto. L’effetto non è mai glamour, nemmeno se è intenzionale. Scegliete la tonalità più vicina possibile al rossetto. In alternativa, provate la matita trasparente: serve più per contenere il rossetto all’interno dei bordi, ma potete anche creare una base, come fosse un primer labbra.

 

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato