fbpx

Donnafugata: a Gabriella Anca Rallo il premio Donne&Vino 2018

Gabriella Anca Rallo è stata una pioniera del nuovo corso del vino siciliano ed è oggi sua ambasciatrice

Nella Giornata Internazionale della Donna è ancora più significativo poter parlare di una storia di eccellenza siciliana tutta al femminile. La storia è quella di Gabriella Anca, fondatrice insieme a Giacomo Rallo dell’azienda Donnafugata, ben nota anche oltre i confini dell’isola. Gabriella è stata una pioniera del nuovo corso del vino siciliano ed è oggi sua ambasciatrice, incarnando in modo eccellente i valori di una Sicilia produttrice, che rispetta la tradizione, ma guarda all’innovazione.

Nei suoi quarant’anni di storia professionale non è mai mancata l’intraprendenza e al suo percorso verrà reso omaggio sabato 10 marzo. Terre Sicane, infatti, le ha conferito il premio enologico “Donne&Vino 2018“, che le verrà consegnato nel corso di una cerimonia a Sambuca, Borgo dei Borghi del 2016. Location d’eccezione sarà Palazzo Panitteri, straordinaria costruzione settecentesca.

All’evento parteciperanno il Sindaco di Sambuca Leo Ciaccio, Gunther Di Giovanna Presidente della Strada del Vino Terre Sicane, Gori Sparacino Presidente della Federazione Regionale Strade del Vino, Vincenzo Cusumano Direttore l’Istituto Regionale Vini e Oli di Sicilia e l’imprenditore Rori Amodeo. Il premio “Donne&Vino” vuole valorizzare quelle donne che hanno scelto di dedicare interesse e passione al settore del vino di qualità.

Donnafugata, eccellenza siciliana

Gabriella Anca, insieme al marito Giacomo, ha creato Donnafugata nel 1983, dopo aver assunto la proprietà e la guida dell’azienda agricola di famiglia a Contessa Entellina, nel Palermitano. Il suo apporto alla promozione della condizione femminile nella società siciliana è stato costante, attraverso lo sviluppo e l’affermazione delle qualità e dell’immagine di Sicilia.

Donnafugata, nel giro degli anni, ha conquistato un posto sempre più rilevante nell’ambito dell’enologia italiana e internazionale. L’impresa della famiglia Rallo è partita proprio dalla forza della terra, la cui valorizzazione ha contribuito, innescando un circolo virtuoso, alla crescita di piccole realtà e borghi, importanti non solo per l’economia siciliana, ma anche per la storia dell’intera isola.

Foto Pilotto

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato