Pizza Festival a Sanlorenzo Mercato: è sfida tra le Margherite più buone

pizza festival

«Perché Margherita è bella» è il festival che Sanlorenzo Mercato dedica alla pizza più buona della nostra tradizione

Mistral, Villa Costanza, L’Arte Bianca, Ozio Gastronomico e la pizzeria di Sanlorenzo Mercato gestita da Mulino Sansone: saranno loro le cinque protagoniste del Pizza Festival che domenica 8 luglio a Sanlorenzo Mercato, per un’intera serata, si confronteranno per la prima volta sulla regina delle pizze, la margherita, in un evento assolutamente inedito.

Nel giardino del Mercato ognuna di loro avrà una postazione con un forno a legna dove proporrà la propria personale versione della margherita, spiegando al pubblico le proprie scelte in fatto di lievitazione, impasti, farine, materie prime, lavorazione e tutti gli altri segreti che distinguono una grande pizza da tutte le altre.

Pizza Festival, c’è spazio anche per il gluten free

Per l’occasione sarà allestita anche una postazione con un forno dedicato esclusivamente alle pizze senza glutine con l’esperta Cinzia Ciprì, mentre le cinque pizze a confronto si potranno gustare con uno speciale ticket da 10 euro che comprende un quarto di pizza da ciascuna postazione (quindi totale 5 pezzi di pizza da 5 pizzaioli diversi), per giocare a confrontare sapori e scelte di gusto e infine esprimere anche una preferenza sulla propria preferita.

L’intera serata sarà animata e commentata da La radio al Mercato, il salotto radiofonico di Radio Action, in diretta ogni domenica dal palco del giardino, tra interviste, showcase, ospiti speciali e tanta musica.

In occasione dell’evento, la speaker Cinzia Gizzi ospiterà sul palco pizzaioli ed esperti, nutrizionisti, specialisti delle materie prime come il professore Giuseppe Di Miceli, docente di agronomia ambientale all’Università di Palermo, Massimo Galli, informatore tecnico della Nazionale Italiana Pizzaioli nel settore birre, e tanti altri protagonisti e interpreti del mondo della pizza. Con loro si discuterà anche di impasti speciali, proprietà nutrizionali, abbinamenti e dieta mediterranea.

Si racconta che nel 1889 il pizzaiolo Raffaele Esposito ideò la pizza Margherita con pomodoro, mozzarella e basilico quali colori rappresentanti l’Italia. L’occasione si creò quando Esposito fu convocato dalla real casa nella reggia di Capodimonte, dove si riunivano i re d’Italia Umberto I e sua moglie Margherita. A loro Esposito propose tre varianti diverse di pizza e la Regina scelse la sua preferita. Per omaggiare la regina d’Italia, Margherita di Savoia, Esposito scelse di attribuire proprio il suo nome alla pizza scelta. Altre fonti, tuttavia vanno a rintracciare la nascita del mito in anni ancora precedenti a quelli di Esposito.

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato