Turismo di lusso: Sicilia tra le mete più apprezzate

Le proposte spaziano dai lussuosi dammusi di Pantelleria ai piccoli gioielli incastonati nel centro di Palermo

La Sicilia rimane una delle mete più gettonate in assoluto per le vacanze estive. L’affascinante di mix di mare, cultura, storia ed enogastronomia attrae turisti da ogni parte del mondo e l’offerta riesce a soddisfare qualsiasi tipo di richiesta, anche quelle di nicchia. Il boom del turismo, infatti, è stato accompagnato dalla crescita del mercato delle case vacanza di lusso.

Un’indagine del portale CasaVacanza.it, sito italiano di annunci per affitti turistici, ha confermato che tra le cinque regioni italiane con il maggior numero di prenotazioni del mercato luxury, c’è proprio la Sicilia, in compagnia di Toscana, Puglia, Lombardia e Campania.

Le proposte spaziano dai lussuosi dammusi di Pantelleria ai piccoli gioielli incastonati nel centro di Palermo. C’è chi restaura immobili di pregio, recuperando gli interni originali e chi, ad esempio, offre macchine per ghiaccio, per fare in casa i cocktail.

Con il 13% di immobili di pregio in affitto, la Sicilia è seconda, dopo la Toscana. “Possiamo ancora definirla una nicchia di mercato – dichiara Francesco Lorenzani, Ceo di Feries Srl, azienda che amministra i portali CaseVacanza.it e Agriturismo.it – Nei prossimi anni crescerà l’interesse di potenziali investitori, considerando anche la capacità di spesa di chi affitta questo tipo di alloggi, più alta dell’80 per cento rispetto alla media registrata nelle case vacanza italiane”.

La Sicilia è anche la regione dove le case vacanza a cinque stelle misurano mediamente oltre i 250 metri quadrati. Tanti gli imprenditori che hanno scelto di investire qui, con nuove attività ricettive. Tra le ultime che sono state inaugurate, a Palermo, soltanto pochi giorni fa, c’è il Principe di Lampedusa, boutique hotel aperto dall’imprenditore del settore turistico e ricettivo Antonio Martello. Martello ha scommesso sul centro storico del capoluogo, ristrutturando l’ex albergo Olimpia.

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato