L’aeroporto di Palermo vola alto: record di passeggeri e novità

A livello nazionale, l'aeroporto di Palermo ha registrato un aumento del 16,1% e nel mese di agosto 2018 ci sono stati 732.091 passeggeri

L’aeroporto di Palermo vola sempre più in alto. Sono aumentate di oltre mezzo milione le presenze di passeggeri in transito da e per il Falcone-Borsellino che, nel corso dei primi mesi del 2018, ha superato quota 4,4 milioni (si tratta di 610mila passeggeri in più rispetto al periodo gennaio-agosto del 2017, quando erano stati 3 milioni 799mila). Nell’anno in cui Palermo è Capitale della Cultura sono aumentati anche i voli, che con 32.321 movimenti rispetto ai 29.173 del 2017 hanno segnato una crescita del 10,8%.

A livello nazionale, l’aeroporto di Palermo ha registrato un aumento del 16,1% e nel mese di agosto 2018 ci sono stati 732.091 passeggeri (+15,63%, rispetto allo scorso anno), un record assoluto. Bene anche il traffico internazionale di voli (+21,55%) e passeggeri (+23,9%).

«In generale tutte le compagnie operanti dallo scalo palermitano hanno aumentato il traffico, con ottimi risultati: dal +17% di Ryanair fino al +70% di Air Malta a testimonianza – ha spiegato il presidente della Gesap, Fabio Giambrone – che lo sviluppo dei voli e l’aumento dei passeggeri ha un comune denominatore: la volontà delle compagnie aeree di investire su Palermo, un territorio diventato sempre più meta per il turismo artistico-culturale, paesaggistico ed enogastronomico».

Collegamenti: una novità dall’Aeroporto di Palermo

A proposito di collegamenti, proprio da oggi si raddoppiano i collegamenti tra Palermo e Mosca – Mosca Vnukovo (VKO) e l’esistente rotta su Mosca Semeret’evo (SVO). Con un volo diretto, a frequenza bisettimanale, la compagnia low cost Pobeda Airlines renderà la Russia e la Sicilia più vicine. Nel 2015 la low cost è entrata nella classifica delle prime dieci compagnie aeree in Russia, trasportando in dieci mesi di operatività circa 2 milioni di passeggeri. Già 40 i collegamenti operati all’interno della Russia, mentre altri cinque sono previsti entro la fine dell’anno. Tra gli obiettivi del 2018, Pobeda punta a raggiungere la quota di dieci milioni.

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato