Papa Francesco a Palermo: tutto le info su viabilità e parcheggi

In occasione della visita di Papa Francesco a Palermo, in programma sabato 15 settembre, sono tanti i divieti e le restrizioni, che non riguardano soltanto la viabilità

A mezzanotte è scattata l’ora X: in occasione della visita di Papa Francesco a Palermo, in programma sabato 15 settembre, sono tanti i divieti e le restrizioni, che non riguardano soltanto la viabilità. Anzitutto, non sarà possibile parcheggiare lungo il percorso del Pontefice, e cioè gli assi Porto-Foro Italico-Messina Marine– Brancaccio, Stazione-Lincoln-Roma-Vittorio Emanuele e Cattedrale-Tribunale– Politeama-Libertà (sino a piazza Croci). Sempre qui, dalle 4 del mattino di sabato scatterà anche il divieto di circolazione.

Non si potrà lasciare l’auto nemmeno in un’altra zona rossa di vie e piazza limitrofe al percorso, nelle quali si sta provvedendo a rimuovere i cassonetti, i cestini e ogni altro contenitore ingombrante. Chiunque sia in possesso dei pass per la sosta nelle zone blu con i contrassegni P3, P4, P5, P6 e P20 potrà parcheggiare in altre zone gratuitamente, a patto che si tratti di aree limitrofe.

Papa Francesco a Palermo: bus e pullman

Auto e pullman che vogliono raggiungere il centro hanno a disposizione 9 aree, come ad esempio il parcheggio Basile, il parcheggio Emiri e il parcheggio del Forum. Solo per i pullman, invece, ci sono la Cittadella Universitaria, la caserma Cascino, la caserma Tukory, la caserma Turba, la caserma Di Maria e il terminal bus “grandi stazioni” vicino alla stazione centrale.

Il sito dell’Amat verrà aggiornato con tutte le modifiche apportate alle linee: l’azienda di trasporti propone un biglietto di 1,40 euro valido per tutta la giornata del 15 settembre. Sempre per quanto riguarda gli autobus, ci saranno tre linee gratuite. Il Comune ha reso noto che le informazioni in tempo reale saranno diffuse anche sul canale Telegram e @ProtezioneCivilePalermo. In tutte le aree chiuse al traffico non si potranno conferire rifiuti. Ciò significa che dove vige la raccolta “porta a porta” è vietato esporre rifiuti sia per le utenze private che per quelle commerciali. I servizi di raccolta riprenderanno regolarmente la sera del 15.

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato