0

Quando si parla di vini siciliani, c’è solo l’imbarazzo della scelta. In tutta l’isola sono davvero tante le cantine e le produzioni e, tra queste, ce ne sono molte che hanno raggiunto grande notorietà ben oltre i confini regionali.

Da anni, ormai, i vini della Sicilia competono senza temere confronti. A rendere molti di essi unici è, naturalmente, il mix di condizioni climatiche e del terreno. Così, di anno in anni, sempre più realtà sono riuscite ad emergere.

Orientarsi in un universo così vasto non è semplice, soprattutto quando si è alla ricerca dei migliori. L’impresa, però, non è impossibile, soprattutto con un “aiutino”.

Il tema dell’enogastronomia è sempre caro, ad esempio, agli esperti de L’Espresso. È appena uscita l’edizione 2019 della Guida i Ristoranti e i Vini d’Italia, firmata da Enzo Vizzari e ampio spazio è dedicato alle etichette più prestigiose.

I migliori vini siciliani del 2018

Partendo proprio dalle selezioni de L’Espresso, dunque, vedremo quali sono i migliori vini siciliani del 2018. Nella selezione degli esperti è l’Etna a farla da padrone, con tante cantine, anche se si difende molto bene la zona del Trapanese, con i due portabandiera Doc Passito di Pantelleria e Doc Marsala.

Tra i trenta migliori vini dolci di tutta Italia, c’è il Passito di Pantelleria Bukkuram Sole d’agosto 2015 di Marco De Bartoli che ottiene le cinque bottiglie (massimo riconoscimento). Quattro bottiglie per Malvasia delle Lipari Na’jm 2014 di Cantine Colosi, Marsala Superiore Riserva Oro Héritage Vintage 2012 di Cantine Intorcia e Moscato di Noto Pioggia di Stelle 2012 di Cantine Marilina.

Tra i migliori 100 vini bianchi troviamo l’Etna Bianco Arcuria 2016 di Cantine Graci che ottiene il massimo riconoscimento.

Seguono nell’elenco l’Etna bianco A’ Puddara 2016 di Tenuta di Fessina, Etna Bianco di Mariagrazia 2016 di Tenuta Benedetta, Etna Bianco Sciare Vive 2017 di Vigneti Vecchio, Etna Bianco Superiore Pietramarina 2015 di Benanti, Menfi Lalùci 2017 di Baglio del Cristo di Campobello, Menfi Sur Sur 2017 di Donnafugata, Menfi Terebinto 2017 di Planeta.

Tra i trenta Migliori rosati d’Italia, invece, ci sono l’Etna Rosato di Martinella di cantine Vivera. Massimo riconoscimento per l’Etna Rosso Vigna Barbagalli 2015 di Pietradolce. Ancora, si sono aggiudicati le quattro bottiglie Etna Rosso San Lorenzo 2016 di Girolamo Russo, il Cerasuolo di Vittoria Docg delle Fontane 2012 di Cos e Siccagno 2015 di Arianna Occhipinti.

Leave a Reply