L’antico sipario del Teatro Massimo torna al suo posto dopo 45 anni VIDEO

Il sipario originale del Teatro Massimo torna al suo posto

L'antico sipario, dipinto da Giuseppe Sciuti, non è visibile dal 1974, quando il teatro fu chiuso. È dipinto a tempera su tela di lino 12 per 14 metri e copre interamente il boccascena

Dopo 45 anni, l’originale sipario del Teatro Massimo è tornato al suo posto. Il telone è stato restaurato grazie a un accordo con la compagnia aerea Volotea, che ha finanziato i lavori, autorizzati dalla Soprintendenza per i beni culturali e ambientali di Palermo.

L’antico sipario, dipinto da Giuseppe Sciuti, non è visibile dal 1974, quando il teatro fu chiuso. È dipinto a tempera su tela di lino 12 per 14 metri e copre interamente il boccascena.

Giuseppe Sciuti ha rappresentato l’uscita di Ruggero II dal Palazzo Reale verso la Cattedrale per l’incoronazione. Nella rappresentazione del mito normanno e nella sua corte che c’è una raffigurazione metaforica delle grandi famiglie della società palermitana di fine secolo, cioè i Florio, i Whitaker e gli Ingham.

In un video pubblicato dalla pagina Facebook del Teatro, le operazioni di montaggio del sipario restaurato.

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato