Le Vie dei Tesori “special edition”: aperture ed eventi straordinari a Palermo

Ritornano a maggio Le Vie dei Tesori a Palermo, con un’anteprima molto speciale. Saranno straordinariamente aperti 8 luoghi tutti da scoprire. Si potrà scegliere tra palazzi nobiliari, caveau della Galleria d’arte moderna, rifugi che hanno protetto i palermitani sotto le bombe del ’43, qanat arabi, musei particolari e perfino un giro in aereo sulla città.

In occasione della Settimana delle Culture ci saranno due weekend di visite guidate (sabato 11 e domenica 12 maggio, sabato 18 e domenica 19 maggio).

In programma anche due passeggiate per salutare la Santuzza in cima a Monte Pellegrino. Per partecipare, bisogna prenotare online, cliccando qui. Per i ritardatari, se i turni non sono pieni, è possibile presentarsi direttamente sul posto per partecipare.

I luoghi da visitare per Le Vie dei Tesori

  • Depositi della GAM. Piazza Sant’Anna. Visite soltanto il weekend dell’11 e 12 maggio, alle 10/11/15/16 e 17. Contributo 5 euro.
  • Museo dell’anice Tutone. Via Giuseppe Garibaldi 41. Visite l’11 e 12, il 18 e 19 maggio, dalle 10 alle 12. Contributo 5 euro.
  • Museo del Caffè Morettino. Via Enzo Biagi, 3. Visite 11 maggio alle 10. Contributo 5 euro.
  • Palazzina dei Quattro Pizzi. Via dell’Arsenale 131. Visite: 11 maggio dalle 10 alle 15 e 12 maggio dalle 10 alle 13. Contributo 5 euro.
  • Palazzo De Gregorio. Via dell’Arsenale 131. Visite: 11 maggio dalle 10 alle 15 e 12 maggio dalle 10 alle 13. Contributo 5 Euro.
  • Qanat. Fondo Micciulla, 25. Visite: 11 maggio alle 9, 10.30, 12, 14, 15.30, 17. Contributo 13 Euro.
  • Rifugio Antiaereo. Piazza Pretoria. Visite: 11, 12, 18 e 19 maggio dalle 10 alle 18. Contributo 5 Euro.
  • Voli sul Piper. Piazza Pietro Micca. Voli: 11, 12, 18 e 19 maggio dalle 10 alle 14. Contributo 25 Euro.

La visita a Monte Pellegrino

Il percorso consentirà al gruppo di immergersi, tra natura e storia, in uno dei più suggestivi e caratteristici percorsi della Sicilia, per riscoprire le bellezze del territorio palermitano. La strada è in pietra e in certi punti sterrata, con un dislivello complessivo di circa 400 metri, facile ed accessibile per tutti. 18 e 19 maggio.

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato