Notte dei Musei: il Museo del Caffè apre per la prima volta in notturna

di Manuela Zanni

Forse non tutti sanno che esiste il Museo del caffè Morettino, vera e propria chicca per i coffelovers, che racchiude oltre mille pezzi espositivi raccolti nei decenni dalla famiglia Morettino e  che si trova all’interno della torrefazione, in via Enzo Biagi 3-5 a Palermo, incastonato sopra la linea produttiva e accessibile attraverso un sistema di passarelle aeree.

In occasione della “Notte dei Musei”, sabato 18 maggio, il Museo del caffè Morettino apre le porte – per la prima volta in notturna – per una visita guidata nel cuore pulsante della sua Fabbrica-Museo del quartiere di San Lorenzo, a Palermo.

“Una notte al Museo del caffè” è il nome dell’evento speciale che si inserisce all’interno del calendario della Settimana delle culture, in collaborazione con Le Vie dei tesori.
Cicerone d’eccezione per l’occasione sarà Arturo Morettino, che condurrà i visitatori in un inebriante viaggio attraverso profumi, memorie e storie legate all’affascinante mondo del caffè.

Macinini, tostatrici, macchine per l’estrazione del caffè di tutte le forme e paesi del mondo, risalenti ad un periodo che va dal 1600 ai giorni nostri. Uno scrigno di famiglia, in cui Angelo prima e il figlio Arturo poi, hanno infuso tutta la loro passione, collezionando oggetti di grande valore storico e culturale.

Qui si trovano, per esempio, il macinacaffè in pietra risalente al Seicento e la Caffettiera-locomotiva del Toselli, di cui esistono solo dieci esemplari al mondo, fino ai macinacaffè della Prima Guerra Mondiale realizzati dai soldati rielaborando i propri porta munizioni. E, ancora, la prima caffettiera-sveglia elettrica degli anni Venti, le eleganti caffettiere a vapore a colonna di fine Ottocento e l’Angolo del barista, la sezione che racchiude le macchine espresso italiane dagli anni Trenta ad oggi.

La visita non è una semplice visione degli strumenti in esposizione, ma una vera immersione nella cultura del caffè, guidata dai racconti dello stesso Arturo Morettino.
Il percorso comincia all’estero con il racconto della storia dell’azienda, iniziata negli anni Venti nell’emporio di spezie coloniali della famiglia Morettino che sorgeva a pochi metri dall’attuale stabilimento, nel quartiere di San Lorenzo, nel cuore della Piana dei Colli. Sempre all’esterno è possibile osservare dal vivo le piante del caffè, coltivate nel giardino dell’azienda.

La visita prosegue con la degustazione di alcuni caffè in blend e singole origini Morettino e il racconto dell’intera filiera di produzione del caffè, dalla piantagione alla tazzina. Si prosegue poi con la visione dall’alto dei processi di tostatura, macinatura e confezionamento del caffè Morettino, attraverso la passerella aerea che domina la torrefazione.

Questo affascinante luogo, esempio, unico nel suo genere, di Fabbrica- Museo, è aperto al pubblico e visitabile su prenotazione. E’, inoltre,  sede di presentazioni di libri, eventi culturali, mostre e degustazioni sensoriali di caffè.
In occasione di “Una Notte al Museo del caffè”, la visita inizierà alle 21 e per terminare intorno alle 23.30.

L’ingresso è su prenotazione per un massimo di 40 persone, acquistando il biglietto attraverso il portale de Le Vie dei tesori o presso lo shop Morettino Coffee Experience di via Gaetano Daita 30 a Palermo. Il costo del biglietto è di 5 euro a persona.
Per maggiori informazioni scrivere a info@caffemorettino.it o chiamare il numero 0916883736.

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato