Carl Cox porta la grande musica elettronica tra i templi di Selinunte

Selinunte, il parco archeologico di origini greche più grande d’Europa, è pronto a ospitare il primo e unico dj al mondo ad aver suonato tra i megaliti neolitici di Stonehenge.

Sabato 17 agosto, a partire dalle ore 18, Carl Cox sarà protagonista di Musica & Legalità, il progetto ideato otto anni fa dalla testimone di giustizia Valeria Grasso che porta tra i templi siciliani la seconda tappa di un percorso che, dopo Palermo, conquisterà anche Roma, Milano e Torino.

In una suggestiva cornice al cospetto del tempio di Hera, sull’acropoli che ospita i ruderi dell’antica città greca, sarà allestito il palco del Selinus Music Festival che vede la palermitana Unlocked alla direzione artistica in collaborazione con Record Eventi e con il supporto di Adp Management.

Ad esibirsi al fianco del re della musica elettronica, anche Nic Fanciulli, uno dj e producer più conosciuti del panorama inglese che, proprio insieme a Cox, è stato anche il protagonista di un party che ha fatto il giro dei cinque continenti, a Chateau de Chambord, il castello più grande della Loira considerato patrimonio dell’Unesco.

La line up, inoltre, prevede anche le esibizioni di Junge Junge, dj Vivona, Fabrizio De Santis e di Gero. Sempre nelle Cave di Cusa, proprio a pochi passi dal palco, sarà anche allestito il Village di Unlocked, una vera e propria cittadella dedicata a food, drink e relax con zone d’ombra, aree di rinfresco e ristoro per ascoltare la musica sin dal pomeriggio.

In occasione del festival, a Selinunte, tutto intorno al parco archeologico cambierà la viabilità. Il piano, messo a punto dalla Polizia Municipale, prevede l’accesso dei veicoli dalla S.S. 115 per chi proviene dalla A 29 e dalla via Cavallaro per quelli che provengono dalla provincia di Agrigento, tra Menfi, Sciacca e Ribera -.

Le aree di parcheggio verranno indicate dalla Polizia Municipale e il flusso veicolare verrà indirizzato verso la via Cavallaro – strada panoramica che verrà utilizzata come area parcheggio insieme alla via Pindaro e alla via Pitagora. Ai pullman è riservata l’area intorno alla via Persefone, proprio di fronte Agorazein.

Le ambulanze saranno posizionate in prossimità della della S.S. 115, all’altezza della via Persefone, e nei pressi dell’area parcheggio di via Cavallaro. Inoltre sono previsti due sbarramenti: il primo lungo la S.S. 115, all’altezza dell’Arco Trenta Salme, il secondo nella strada panoramica di via Cavallaro.

L’evento, che ha il patrocinio della Regione Siciliana e del Comune di Castelvetrano, è stato realizzato in sinergia con il Parco Archeologico di Selinunte e Cave di Cusa oggi diretto da Bernardo Agrò. È stato proprio il neo direttore del parco ad aver rivisitato la planimetria per far sì che venissero valorizzati ancora di più i templi.

I ticket sono in vendita su TicketOne a 31,83 euro. È inoltre previsto un servizio pullman in convenzione con tutte le province della Sicilia.

È vietato portare all’interno del parco borse e zaini di grandi dimensioni, spray, trombe sonore, caschi, ombrelli, bastoni, selfie stick, skateboards, bici, bottiglie di vetro e di plastica contenenti liquidi, oggetti in vetro, lattine in alluminio, droghe e sostanze stupefacenti, bevande e cibo, armi, coltelli, oggetti appuntiti, droni, laser, torce, giochi pirotecnici, materiale infiammabile, indumenti o banner offensivi, volantini, poster e materiale pubblicitario.

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato