Dolce e Gabbana portano in passerella la Sicilian Jungle

Benvenuti nella Sicilian Jungle di Dolce e Gabbana, un incontro tra natura tropicale e artigianato italiano. La nuova collezione del duo di stilisti si lascia ispirare ancora una volta dalla Sicilia, creando un ibrido inedito.

Uncinetto, rafia, applicazioni a caldo, intrecci e pelle dipinta: tutto è fatto per la maggior parte da mani italiane. Un lavoro di precisione, fatto a regola d’arte, che ha creato piccoli capolavori.

Nessun logo, nessuna t-shirt. In passerella ha sfilato un concetto di puro lusso: dal completo in coccodrillo all’abito in rete di cotone all’uncinetto, dal tubino con le frange all’intimo di paillette o centrini.

I motivi tropicali hanno dato vita ai competi maschili effetto corteccia, agli abiti lunghi e alle vestaglie-trench.

Non sono mancati i grandi classici di Dolce e Gabbana: l’abito guêpière, il modello a corsetto, il tulle nero con applicazioni di pizzo, la mini sagomata. La consueta sensualità si è mostrata in una chiave sexy non provocante. «È una collezione molto felice, riflette ciò che siamo, due persone felici del nostro lavoro e della nostra vita» ha detto Stefano Gabbana.

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato