fbpx

Ryanair e Alitalia tagliano alcuni voli: conseguenze anche per la Sicilia

Ryanair ha annunciato la riduzione dei suoi voli a corto raggio, principalmente da e verso l’Italia fino al 25%, da martedì 17 marzo e fino a mercoledì 8 aprile, in relazione all’emergenza del Coronavirus.

“La scorsa settimana, Ryanair ha registrato un calo significativo delle prenotazioni per il periodo compreso tra fine marzo ed inizio aprile, quale conseguenza del Covid-19. Vi è stato anche un significativo aumento dei no-show da parte dei passeggeri, in particolare in partenza dall’Italia e su voli nazionali”, si legge in una nota.

“Ryanair sta lavorando a stretto contatto con le autorità competenti e sta seguendo tutte le linee guida fornite dall’OMS e dall’AESA per garantire la salute e il benessere del proprio staff e dei propri clienti”.

“In questo momento il nostro obiettivo è quello di ridurre al minimo qualsiasi rischio per il nostro staff e i nostri passeggeri. Mentre registriamo un alto livello di prenotazioni per le prossime due settimane, c’è stato un notevole calo delle prenotazioni a partire dalla fine di marzo fino all’inizio di aprile – ha detto Michael O’Leary, CEO del gruppo Ryanair -. È quindi opportuno rivedere selettivamente i nostri operativi da e verso quegli aeroporti in cui i viaggi sono stati maggiormente interessati dall’epidemia di Covid-19. Questo è un momento in cui la calma deve prevalere”.

Anche Alitalia ha preso provvedimenti per rispondere all’emergenza, rimodulando alcuni dei suoi voli. I viaggiatori sono invitati a verificare dai canali ufficiali delle compagnie aeree.

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato