fbpx

Maria Lucrezia e Sebastiano, due giovani siciliani tra gli Alfieri della Repubblica

Ci sono anche due siciliani tra i 25 giovani a cui il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha conferito gli attestati d’onore di Alfiere della Repubblica. Tutti i premiati si sono «distinti come costruttori di comunità, attraverso la loro testimonianza, il loro impegno, le loro azioni coraggiose e solidali». In rappresentanza della Sicilia ci sono Sebastiano Mattia Indorato 16 anni, residente a Sommatino (CL) e Maria Lucrezia Rallo 17 anni, residente a Marineo (PA).

Sebastiano Mattia Indorato, 16 anni, residente a Sommatino (CL) è stato premiato «per la dedizione con la quale si impegna ad affrontare le invalidanti difficoltà familiari di salute, e in particolare la cura del fratello, per il quale ha saputo, tra l’altro, ideare preziose modifiche al dispositivo medico che rende possibile il suo trasporto». Fin da piccolo ha dovuto convivere con malattie rare e gravi che hanno colpito due membri della sua famiglia, reagendo con grande forza e spirito di sacrificio.

Maria Lucrezia Rallo, 17 anni, residente a Marineo (PA), è stata premiata «per il talento mostrato nella scrittura e nella poesia, talento che è riuscita ad unire a un impegno di cittadinanza attiva e ad azioni concrete di volontariato e di solidarietà».  Ha vinto concorsi letterari e ha già scritto e pubblicato la sua prima silloge di poesie “La lacrima dell’anima”.

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato