fbpx

Nuovo arrivo nel Parco dei Nebrodi: è nato un aquilotto reale

Dopo 45 giorni di cova è nato nel Parco dei Nebrodi un aquilotto reale. I due “genitori” hanno nidificato sulle Rocche del Crasto, nel territorio di Alcara Li Fusi. L’uovo si è schiuso ieri dopo la cova da parte di entrambi gli esemplari di aquila reale. Fra 75 giorni  è atteso un importante passo per l’aquilotto: l’involo dal nido.

Una telecamera posizionata accanto al nido ha monitorato tutte le fasi, a partire dal mese di febbraio: allora la coppia di aquile ha iniziato a preparare il nido con l’apporto di nuovi rami.

Sulla home page dell’Ente, www.parcodeinebrodi.it,  è possibile vedere in diretta cioè che accade nel nido, grazie al telerilevamento in tempo reale.

“Una presenza importante, quella dell’aquila reale, che solitamente depone due uova – commenta lo zoologo Antonio Spinnato -. Ricordiamo che comunque statisticamente solo uno arriva all’involo, in quanto le cause naturali ne anticipano la perdita, o addirittura avviene la soppressione da parte del fratello più grande. Tutto questo garantisce una rigorosa selezione naturale di questa specie di superpredatore, così chiamata perché è in grado di cacciare anche altri predatori come la volpe o la martora”.

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato