fbpx

Arte contemporanea: Gibellina e il suo Cretto di Burri mete al top

Gibellina e il suo Cretto di Burri mete al top per l’arte contemporanea.

Due schede, una relativa a Gibellina nuova, con le sue opere d’arte contemporanea, e l’altra dedicata al Cretto di Burri, sono state inserite nel progetto “I luoghi del contemporaneo’” del Ministero per i Beni Culturali.

Dopo il drammatico terremoto del 1968, grazie alle opere di vari artisti, Gibellina è diventata un vero e proprio museo all’aperto d’arte contemporanea. Adesso rientra nel progetto promosso dalla Direzione generale Creatività contemporanea del Mibact, volto a fare una mappa e a promuovere la rete dei luoghi dell’arte contemporanea in Italia.

Una piattaforma on line, in costante aggiornamento, guida il pubblico nella conoscenza del panorama artistico del contemporaneo in tutto il territorio nazionale e a sostenerne la valorizzazione.

“Abbiamo voluto fortemente aderire al progetto – dice l’assessore alla Cultura del Comune di Gibellina, Tanino Bonifacio – per dare maggiore visibilità al grande patrimonio di arte contemporanea che possiede la nostra città, riconosciuta internazionalmente come il più grande Museo d’arte contemporanea en plein air. Questa iniziativa costituisce un ottimo veicolo per monitorare la scena dell’arte contemporanea in Italia e, soprattutto, serve a incentivare il turismo culturale e artistico, quel segmento turistico su cui punta decisamente la nostra amministrazione comunale”.

Foto: Boobax

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato