fbpx

Torna Palermo Cinema City: film d’autore sotto le stelle al Foro Italico

Il prato del Foro Italico, il cielo stellato, il lungomare di Palermo e il cinema d’autore. Con cinque serate gratuite, dal 26 al 30 agosto, torna a Palermo Cinema City, il festival del cinema all’aperto, che quest’anno si sposta dalle piazze del centro storico al Foro Italico.

Dopo il successo della prima edizione, con 1.800 spettatori nelle tre serate delle piazze Marina, Casa Professa e Bellini, torna della rassegna del cinema en plein air diretta da Carmelo Galati, sostenuta dall’assessorato alla Cultura del Comune di Palermo, l’Assemblea Regionale Siciliana, gli assessorati regionali siciliani al Turismo, Sport e Spettacolo e ai Beni Culturali e con il patrocinio della SIAE, dell’Autorità di Sistema portuale del mare della Sicilia occidentale e della Fondazione Federico II.

Palermo Cinema City: i film

Questi i titoli in programma della seconda edizione: “Respiro” di Emanuele Crialese (26 agosto), “Ragazzi Fuori” di Marco Risi (27 agosto), “Viva la Libertà” di Roberto Andò (28 agosto), “Il ritorno di Cagliostro” di Ciprì e Maresco (29 agosto) e “La Famosa Invasione degli Orsi in Sicilia” di Lorenzo Mattotti (30 agosto).
“Molte famiglie sono rimaste in città per via della pandemia e delle difficoltà economiche – dice il direttore artistico Carmelo Galati – quest’anno Cinema City assume in maniera ancora più forte la sua valenza sociale e artistica, con una rassegna gratuita che possa accompagnare la città verso una prospettiva di rinascita culturale e di ripresa della vita sociale e aggregativa, promuovendo la cultura cinematografica”.

Il 6 agosto, alle ore 21.15 a Gibellina, sarà per Cinema City una particolare anteprima del festival, grazie alla collaborazione con le Orestiadi, attraverso la proiezione del documentario “Fellini fine mai”, di Eugenio Cappuccio, una produzione di Aurora Tv con Rai Cinema e in collaborazione con Rai Teche. Alle ore 20,00 prima della proiezione, il direttore artistico di Cinema City Carmelo Galati e il regista e critico cinematografico Mario Sesti saranno protagonisti dell’incontro “Fellini: i suoi sogni, il suo cinema”. L’evento delle Orestaidi, inserito nel calendario delle manifestazioni ufficiali per il centenario della nascita di Federico Fellini “Fellini 100”, sarà al Baglio Di Stefano a Gibellina, con ingresso libero e prenotazione obbligatoria.

Nel documentario, Cappuccio ricostruisce il percorso che lo ha portato a conoscere Fellini a Rimini, quando era appena adolescente e successivamente, dopo aver studiato al Centro Sperimentale di Cinematografia, a collaborare come suo assistente sul set di “Ginger e Fred”. Attraverso i materiali di repertorio delle Teche Rai e le interviste di chi ha collaborato con Fellini, il documentario, partendo da Rimini e dai luoghi in cui Fellini ha iniziato a raccontare le sue storie, si lancia verso nuove scoperte del “mondo segreto” del regista.

Scavando nel repertorio della Rai, il documentario si arricchisce di numerose testimonianze originali: tra queste Vincenzo Mollica, Antonello Geleng, Sergio Rubini, Francesca Fellini, Andrea De Carlo, Mario Sesti e Milo Manara.

Foto

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato