0

Si torna a parlare di Palermo sulla grande stampa internazionale. Stavolta è il turno di Condé Nast Traveller, magazine dedicato a viaggi di lusso e lifestyle, che inserisce il capoluogo siciliano in un percorso attraverso 6 città eterne e indimenticabili in tutta Italia. Palermo è l’unica a rappresentare il meridione. Le altre città selezionate sono Venezia, Milano, Bologna, Roma e Matera. Ad attirare l’attenzione della rivista è stata in particolare la celebre Camera delle Meraviglie, misteriosa stanza blu scoperta casualmente in un’abitazione del centro di Palermo, nei pressi del mercato storico di Ballarò. La stanza, emersa nel corso di alcuni lavori di ristrutturazione, è contraddistinta da pareti di colore blu e decori di impronta araba. “Nel cuore del vecchio quartiere arabo – si legge -, a pochi passi dal Palazzo Reale, si trova questa piccola stanza, quasi una cappella, completamente dipinta di blu notte e ricoperta di iscrizioni calligrafiche in oro e argento, la cui origine continua ad essere sconosciuta ai ricercatori”.

Il mistero che avvolge questa particolarissima stanza esercita un fascino irresistibile sui suoi visitatori: “La sua storia ha tutte le sfumature romantiche, o meglio ancora cinematografiche – aggiunge Condé Nast Traveller: una scoperta fortuita sotto spesse pareti di intonaco in un palazzo del XVII secolo a Ballaró, un entusiasmante restauro, frasi in arabo che non hanno perfettamente senso e che non concordano con studiosi. Da quando è stato scoperto nel 2003, esperti da tutto il mondo sono venuti a studiarlo con analisi, raggi infrarossi… e anche un vibrafonista, Giuseppe Mazzamuto, ha sovrapposto alle iscrizioni una partitura trasparente, scoprendo una sequenza di note che è un perfetto palindromo”. I padroni di casa, dopo la scoperta, hanno aperto la Camera alle visite, permettendo a chiunque lo voglia di dare un’occhiata e lasciarsi trascinare dalle atmosfere.

Leave a Reply