0

Sempre più spesso si parla dell’importanza delle tematiche ambientali ed è dalle azioni più semplici che si raggiungono grandi risultati. Domenica 28 febbraio l’associazione Plastic Free organizza un nuovo evento di raccolta: appuntamento alle 9,30, alla passerella di Barcarello (Sferracavallo, all’altezza di via Schillaci). L’associazione, nata da poco più di un anno, ha già più di 350 referenti a livello nazionale: il suo scopo principale è sensibilizzare i cittadini sull’uso e sull’impatto che la plastica ha sull’ambiente. Un argomento, questo, di fondamentale importanza: proprio la plastica, infatti, è la principale responsabile dell’inquinamento sia del territorio sia dell’ecosistema marino. Dopo l’ultima raccolta, avvenuta il 18 ottobre 2020 con più di 140 volontari e circa 700 kg di rifiuti raccolti, la macchina organizzativa si è nuovamente messa in moto. L’evento di domenica 28 febbraio si svolgerà nel rispetto delle regole previste dalla normativa anti Covid-19 al fine di garantire una raccolta sicura per i volontari.

Come partecipare all’evento di Plastic Free

L’iniziativa è organizzata a livello locale dai referenti Dario Scalia, Alessandro Levantino, Lorenza Pollarolo e Giuseppe Giorlando ed è in collaborazione con altri enti che hanno a cuore la tematica ambientale, come la Lega navale sezione Palermo (con il quale è stato di recente stilato un protocollo d’intesa) e il Circolo Velico di Sferracavallo. Per partecipare all’evento, totalmente gratuito, bisognerà portare con sé la mascherina protettiva e un paio di guanti spessi. Tutto il resto verrà fornito da Plastic Free e dalla Rap. Per registrarsi, basta cliccare qui.

È prevista la partecipazione di oltre 150 volontari, a testimonianza che il movimento sia a livello Nazionale che a livello locale sta continuando a crescere, nonostante il periodo difficile. Oltre a quelli del Comune di Palermo, ci sono già referenti in altre cittadine della provincia, tra cui Termini Imerese, Isola delle Femmine, Carini, Balestrate e Misilmeri. Questo permette di ampliare la rete di Plastic Free e portare le varie attività dell’Associazione sull’intero territorio e non soltanto nelle città principali.

L’associazione ha già lanciato e sta portando avanti ulteriori attività, tra cui il “Progetto Scuole” che ha l’obiettivo di fare formazione tra i più giovani, invitandoli a riflettere sul problema della plastica e delle conseguenze che ne derivano, coinvolgendoli anche agli eventi di raccolta. Il progetto è differenziato e adattato in base alla fascia di età dei bambini e dei ragazzi coinvolti. Sono stati promossi anche il “Progetto Adotta Una Tartaruga” ed il “Progetto Raccolta”.

Leave a Reply