0

Luna Rossa conquista la Prada Cup e conquista l’accesso alla finale della 36esima America’s Cup: il 6 marzo sfiderà ad Auckland il Team New Zealand. Si tratta di un successo che parla palermitano: l’imbarcazione gareggia nel segno del Circolo della Vela Sicilia. Il timoniere è il palermitano Checco Bruni che, alla fine della gara, ha gioito che un’esclamazione che non lascia dubbi sulle sue origini: “Forza Palermo!”. “Per Luna Rossa un vero trionfo in Prada Cup che parla anche palermitano con Francesco Bruni e Agostino Randazzo con cui mi sono sentito spesso in questi giorni seguendo questa splendida impresa. Buon vento e buona onda verso l’America’s Cup”. ha commentato il sindaco di Palermo Leoluca Orlando sui social, celebrando la vittoria per 7-1 di Luna Rossa su Ineos Team Uk.

“Checco” Bruni è cresciuto al Circolo Lauria e oggi è il direttore sportivo del Circolo Velico di Sferracavallo. Agostino Randazzo, che assiste alle regate ad Auckland, è il presidente del Circolo della Vela Sicilia che è il sodalizio per cui regata Luna Rossa e il circolo che ha scritto le regole della sfida insieme a Team New Zealand in qualità di Challenger of Record, vale a dire circolo che per primo ha sfidato i detentori della Coppa America. “Luna Rossa non è mai stata così bella – scrive Gabriele Bruni, fratello del timoniere di Luna Rossa su Facebook ed esperto velista – domina sull’acqua e applica una tattica di regata perfetta. L’unica cosa che conta è che abbiamo vinto e siamo in finale con i neozelandesi. La mamma balla e canta! Sarà una bella domenica in casa Bruni e in tutta Italia! E non cambiate le mutande, conservatele e poi le rimetterete! (cita un gesto scaramantico, ndr)”.

“Per noi palermitani – dice il presidente del Circolo della Vela Sicilia Agostino Randazzo – è una grandissima soddisfazione il fatto che Luna Rossa, la barca degli italiani, ha radici solide a Palermo”.

Leave a Reply