0

Si chiama “Auberge de Revês”, la mostra degli artisti Andrea Pinchi e Simone Haug organizzata dall’Associazione SWAG CULT che sarà inaugurata Venerdì 22 ottobre alle ore 19 alla Cappella dell’Incoronazione del Museo di arte Moderna e Contemporanea – Riso di Palermo. Perché “La locanda dei sogni” è il luogo in cui tutto può accadere, dove prendono forma e vengono condivise gioie e speranze, paure ed incubi.

Il sogno è quella dimensione in grado di modificare il nostro sguardo sulle cose e mettere in discussione i limiti del reale attraverso un approccio intuitivo che, mediato dalle nostre esperienze personali, scava nei desideri più reconditi di ciascuno di noi e nelle sue paure.

Il progetto, nato dagli artisti Simone Haug, fotografa, ed Andrea Pinchi, pittore, nel corso di un loro recente viaggio a Palermo, vuole essere un momento di scambi di visioni sul tema dei sogni attraverso una doppia personale che propone modi e approcci inediti.

“Partire dai giovani, dal loro modo di percepire lo spazio e il tempo che viviamo, traducendo l’immaginario personale in arte è un esercizio prezioso che ci aiuta a comprendere come meglio leggere il presente e programmare il futuro. Un’esperienza – sottolinea l’Assessore regionale dei Beni culturali e dell’Identità Siciliana, Alberto Samonà – che si inserisce nell’ambito della ricerca e sperimentazione su cui il Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Palermo è impegnato”.

Per Haug e Pinchi “i sogni sono comuni a tutti, pur rimanendo inespressi e personali”. Da questa considerazione i due artisti hanno pensato di effettuare una sorta di indagine sociale utilizzando un campione di circa 20 “sognatori” individuati tra le vie della città attraversando mercati, strade, piazze e lavorando a stretto contatto con 7 ragazzi di età compresa dai 14 ai 19 anni – coinvolti attraverso il Centro di Padre Nostro di Don Pino Puglisi – con i quali si sono attivati scambi di idee sui sogni e sulle previsioni per il futuro. Ogni narrazione è stata registrata attraverso un audio reso in forma anonima che verrà riprodotto nel corso della mostra. Ad ogni sognatore è stato distribuito, inoltre, un mollettone su cui dormire. Il mollettone, come una vera e propria scheda di memoria, ha “impresso” simbolicamente il sogno che l’artista Simone Haug ha tradotto in opera. Andrea Pinchi, invece, ha ascoltato i racconti dei sognatori rielaborando le informazioni acquisite in pittura. Le note scritte dai ragazzi del Centro Padre Nostro sono inserite in una parete come testimonianza dei laboratori che precedono la mostra stessa. In occasione del vernissage Simone Haug rappresenterà un’opera corale in merito ai sogni del gruppo dei più giovani con un’azione performativa.

INFO:

Auberge de Revês
Dove
Cappella dell’Incoronazione- Museo Riso
Via Incoronazione 11 – Palermo
Durata
22 Ottobre-19 novembre 2021
Apertura
dal Martedì al Venerdì dalle 9 alle 16.

Foto: Museo Riso Palermo.

Leave a Reply